Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Chiesa

Emilio Moscoso, il gesuita crivellato di proiettili che sarà beato

MOSCOSO

Arquidiocesisdebucaramanga.com

Pablo Cesio - pubblicato il 15/02/19

Religioso ecuadoregno il cui martirio è stato riconosciuto da Papa Francesco

Anno 1895. In Ecuador si viveva un momento di grande turbolenza per via della Rivoluzione Liberale, che finalmente trionfava grazie all’avanzata del generale Eloy Alfaro sulla capitale grazie al sostegno di militari mercenari centroamericani e soldati reclutati al suo passaggio.

In mezzo al caos, si verificarono la resistenza e l’attacco da parte dei liberali alla Chiesa e ai gesuiti, accusati di essere protagonisti della resistenza conservatrice.

All’alba del 4 maggio 1897 accadde un fatto toccante. Dal lato della resistenza si cercò di attaccare attraverso un collegio religioso una caserma che ospitava delle truppe liberali, che pensarono che l’assalto venisse proprio dal collegio.

I liberali abbatterono le porte della chiesa, “la profanano, si scagliano contro il tabernacolo, lo spezzano, spargono le sacre specie e inizia la voragine sacrilega che durerà dalle 4.00 alle 8.00”, come indica una breve rassegna riprodotta dai Gesuiti dell’Ecuador.

In quel momento i Gesuiti non si erano resi conto dell’invasione, e all’improvviso si videro sorpresi dagli assalitori, che li maltrattarono e li insultarono. Le aggressioni andarono oltre, perché a un certo punto si diressero verso il punto in cui si trovava padre Moscoso, che stava pregando nella sua stanza, e gli spararono due volte a bruciapelo, uccidendolo sul colpo.


MURDER

Leggi anche:
Messico: sacerdote assassinato mentre stava entrando in chiesa

Dopo averlo ucciso, gli assalitori cercarono poi di modificare la scena e misero al sacerdote defunto un fucile in mano per simulare che fosse “caduto in combattimento”.

Moscoso, prosegue la rassegna, era nato in una famiglia cattolica. A 18 anni, dopo aver iniziato il corso di Giurisprudenza all’università, chiese di entrare nel noviziato gesuita di Cuenca.

“Dal 1892 e per circa quattro anni fu destinato al Colegio San Felipe. Nella Compagnia di Gesù si sentiva chiamato all’insegnamento e a trattare direttamente con gli studenti. Di carattere semplice e bonario, rifuggiva gli incarichi di governo”.

Grazie a questo resoconto – e più di un secolo dopo quel crimine – si può conoscere meglio colui che sarà prossimamente un nuovo beato ecuadoregno. L’Ecuador ha attualmente tre santi: Mariana de Jesús (1950), Narcisa de Jesús Martillo Morán (2008) e l’Hermano Miguel (1984). Ha anche una beata, Mercedes de Jesús Molina (1985).

Il 12 febbraio Papa Francesco ha riconosciuto che la morte di padre Moscoso è stata un martirio, sostenendo che il sacerdote è stato “ucciso in odio alla fede”.


UKRZYŻOWANA RĘKA

Leggi anche:
Le persecuzioni di oggi. Fides: 40 missionari uccisi nel 2018

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
ecuadorgesuitimartiriosanti e beati
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni