Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconChiesa
line break icon

La Quaresima senza carne rossa è troppo difficile? Ecco come facevano nel Medioevo

MEDIEVAL FEAST

PD

Zelda Caldwell - pubblicato il 14/02/19

Cosa si faceva per imitare la carne prima che esistesse il tofu

Gli attivisti ambientali hanno offerto a Papa Francesco una donazione di un milione di dollari a un’organizzazione caritativa a sua scelta se sarà vegano in Quaresima, per cancellare “il danno provocato alle persone e al pianeta dall’agricoltura animale”.

Il Papa può ovviamente astenersi dalla carne in Quaresima. In ogni caso, sembra probabile che rifiuterà di aderire alle richieste del gruppo, Million Dollar Vegans.


POPE FRANCIS

Leggi anche:
“Quaresima vegan”? Lasciamo le ideologie fuori dalla fede

Ci sono tuttavia dei segni, se i post su Twitter sono indicativi, del fatto che rinunciare alla carne potrebbe essere la cosa più bella che i cattolici possono fare in questa Quaresima, presumibilmente non per i possibili effetti della carne sul riscaldamento globale (anche se non sono affatto esclusi), ma perché la carne è buona, e rinunciarci per 40 giorni è un vero sacrificio, adatto al periodo penitenziale che precede la Pasqua.

Per chi considera di unirsi a chi bandisce la carne rossa, ecco come facevano i cristiani medievali a privarsene in Quaresima e in altri giorni di astinenza dell’anno.

Le loro regole erano in realtà più rigide, perché in quei giorni non era ammesso alcun prodotto animale. Come vegani a intermittenza senza accesso al tofu, dovevano ricorrere a degli espedienti piuttosto creativi.

Imitare la pancetta

I cuochi creavano delle imitazioni della pancetta usando salmone con strisce “grasse” di luccio bianco.

Salsicce di delfino

Visto che i pesci, e ancor più i mammiferi acquatici, erano permessi, il delfino è diventato un comodo sostituto della carne.

Come indica Atlas Obscura, un libro di cucina di un convento di suore austriaco del XV secolo, come tradotto da Melitta Adamson, offre questo consiglio: “Con il delfino si possono preparare buoni piatti. Se ne possono ricavare ottimi arrosti… qualcuno ne fa anche salsicce”.

  • 1
  • 2
Tags:
astinenzadigiunomedioevoquaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni