Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Rosa Venerini
home iconStile di vita
line break icon

Come sostenere i familiari di un malato terminale?

© PHOTOGRAPHEE.EU / SHUTTERSTOCK

Mathilde De Robien - pubblicato il 12/02/19

Devono essere forti per accompagnare il malato e al contempo affrontare la propria angoscia

I malati terminali ricevono il sostegno della loro famiglia, dei medici e dei volontari, ma chi sostiene i familiari nel periodo delicatissimo della fine della vita di un padre o di una madre?

La posizione delle persone care, degli accompagnatori, degli assistenti sanitari ecc. è difficile, perché mentre affrontano la propria inquietudine di fronte alla malattia e alla morte devono anche restare forti ed essere presenti per sostenere il malato.

Come dare sollievo quando loro stessi sono colpiti, commossi, toccati, forse confusi dall’idea di perdere una persona cara tra poco tempo?

A volte ci si sente a disagio, senza sapere cosa dire o cosa fare, e allora non si dice niente – cosa peggiore del fatto di provare a dire qualcosa.

hospital
By sfam_photo | SHUTTERSTOCK

Interessarsi all’altro

Il primo passo, prima ancora di ascoltare l’altro, è avvicinarsi alla persona. Molti preferirebbero chiudere gli occhi per non doverne parlare, per non sapere cosa accade davvero, ma una presenza disponibile nel momento in cui una persona cara sta vivendo un periodo di grande difficoltà è un primo passo.

Non c’è bisogno di fare pressioni su se stessi per trovare parole di consolazione. Basta dare all’altra persona l’opportunità di parlare di sé, delle sue paure e dei suoi sentimenti.

La semplice domanda “Come ti senti?” è un buon inizio. Assicuratevi di porre domande aperte per avviare una conversazione e permettere che le risposte emergano gradualmente.

PACJENT W SZPITALU
Shutterstock

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
malati terminali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni