Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 13 Aprile |
Beato Rolando Rivi
home iconChiesa
line break icon

Ecco l’uomo che ha scritto lo storico documento sulla fratellanza firmato da Papa e Imam

Facebook

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 12/02/19

Ci stava lavorando in gran segreto da dicembre, insieme al suo omologo arabo. E' di origini messinese, ama il calcio giovanile e le vespe

Ha una passione per la vespa e per il calcio. Da 35 anni allena le squadre di giovani calciatori e si è sempre distinto per la sua professionalità. Ma c’è una cosa che lo distingue dal resto dal mondo.

Antonino Enea, origini messinesi, è, infatti, il calligrafo del Papa. E’ stato l’autore manuale dello storico documento sulla fratellanza sottoscritto tra Papa Francesco e l’imam al Azhar ad Abu Dhabi.

Il retroscena sul documento

Un testo lungo e impegnativo: Antonino ci stava lavorando in gran segreto dal mese di dicembre 2018. «Questo documento molto elegante, che è stato volutamente scritto in italiano, per me è un avvenimento speciale – dice alla Gazzetta del Sud (12 febbraio) – Devo dire che mentre umilmente scrivevo questa dichiarazione segreta e si lavorava in sinergia con il calligrafo arabo, pregustavo il momento che si è visto. Le tre copie sono andate nelle varie rappresentanze: l’ Università di Al Azhar, il principe degli Emirati Arabi, e il Vaticano. Quindi di fatto in tutto erano sei, tre in arabo e tre in italiano».


PAPIEŻ FRANCISZEK

Leggi anche:
Papa Francesco: la Dichiarazione che ho firmato con il Grande Imam applica il Concilio

Da Santa Eustochia ad Assisi

Antonino evidenzia che l’80 per cento dei documenti papali è scritto a mano. «Quando il Papa è andato a Myanmar per il suo viaggio apostolico il dono che è stato offerto alla massima autorità locale l’ho preparato io. La stesura delle beatificazioni ha dato molte soddisfazioni, come quella della nostra Santa Eustochia. E non solo. Ad esempio qualche anno fa mi sono ritrovato ad Assisi e tra i souvenir c’era la copia del documento, che tecnicamente è un breve apostolico, dove veniva riconosciuto San Francesco patrono degli animali. Insomma, qualcosa resa graficamente bene da me riprodotta in tante copie».

Tre papi

Il calligrafo, figlio di emigranti siciliani, ha vinto un concorso alla fine degli anni ’70 ed è stato assunto dal Vaticano. Aveva una propensione per l’arte, poiché ha frequentato il liceo artistico e poi l’Accademia delle Belle Arti, ma mai si sarebbe aspettato di essere il vincitore di quell’incarico.

Ora sono trascorsi quasi quarant’ anni da quel giugno del 1979 e Antonino, nominato “Cavaliere della Repubblica” nel 2007 ha visto passare ben tre pontificati: «Sono arrivato con Giovanni Paolo II e posso dire che davvero il primo giorno di lavoro mi sono ritrovato ad essere sbattuto in un ufficio del palazzo apostolico dove ci sono parecchie suggestioni, soprattutto con gli affreschi di Raffaello, e solo appena mi sono affacciato ho capito che lavoravo di fronte Piazza San Pietro. Ero emozionato perché sapevo che questo mestiere si tramandava di padre in figlio».

Facebook
Antonino è un appassionato di calcio giovanile e ha allenato numerose squadre

I sigilli

Uno dei momenti più emozionanti della sua vita resterà sempre il momento in cui ha annullato per ben due volte i sigilli che cambiano ad ogni successione papale: «I nuovi accompagnano sempre i documenti e devo dire che l’ abolizione di quello che ha accompagnato Papa Ratzinger mi ha lasciato un velo di malinconia. Ho avuto tra le mani il suo anello e l’ho dovuto rigare come la prassi richiede».




Leggi anche:
La nuvola di parole del documento di Papa Francesco sulla gioia dell’amore

Facebook
Tags:
dialogo islamo cristianopapa francescoviaggio papale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
2
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
3
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
4
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Padre Gilvan Manuel da Silva perde pais e irmãos para covid-19
Ancoradouro
Sacerdote perde genitori e fratelli per il Covid-19 e afferma: “S...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni