Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dio ha mandato un orso per proteggere un bambino perso nel bosco?

BEAR
Shutterstock-Vladimir Wrangel
Condividi

Lo sceriffo non può giurare che ci fosse un orso lì, ma è sicuro che Dio abbia protetto il piccolo Casey

La famiglia di Casey Hathaway ha trascorso 55 ore tremende alla fine di gennaio. Cos’era accaduto al piccolo, di soli 3 anni, scomparso dal cortile di casa nel North Carolina (Stati Uniti) il 22 gennaio?

Ogni ora che passava faceva temere il peggio, visto che nella zona stava cadendo molta pioggia e le temperature erano glaciali.

Fortunatamente, Casey è stato ritrovato il 24 gennaio dalle squadre di soccorso in un bosco di rovi, bagnato fino al midollo e infreddolito. Lo sceriffo della contea, Chip Hughes, non sapeva cosa pensare quando Casey gli ha spiegato che non era stato solo per tutto il tempo, sostenendo di essere stato accompagnato e protetto da un orso.

Lo sceriffo e la famiglia sono rimasti senza parole. Anche se nella zona vivono molti orsi bruni, non socializzano con gli esseri umani e dovrebbero essere evitati. I boschi del North Carolina non sono come quelli dei cartoni animati, e gli orsi bruni non sono amichevoli come Yoghi.

Un miracolo?

La zia di Casey, Brianna Hathaway, non esita a definire la questione un miracolo. Su Facebook ha affermato: “Dice di essere stato con un orso per due giorni. Dio gli ha mandato un amico per farlo stare al sicuro. Dio è buono. I miracoli accadono”.

Se molti sospettano che l’orso sia frutto dell’immaginazione di Casey, dal punto di vista della fede non c’è motivo per cui Dio non potrebbe aver usato un animale per proteggerlo e accompagnarlo. Ci sono molti esempi biblici di animali che hanno contribuito a realizzare gli obiettivi di Dio in modi insoliti – ricordiamo l’asino di Balaam, la balena di Giona, i corvi che nutrirono Elia e i leoni che si rifiutarono di fare del male a Daniele. Casey può aver beneficiato sicuramente di qualche protezione in quei boschi – oltre agli orsi ci sono coyote e lupi rossi, questi ultimi specie protetta reintrodotta di recente nella zona.

Lo sceriffo crede alla storia di Casey?

Lo sceriffo Hughes, parlando a una stazione televisiva locale, ha respinto le teorie in base alle quali il bambino sarebbe stato rapito e rilasciato nel bosco poco prima di essere ritrovato. Tutte le prove, ha dichiarato, indicano che Casey sia rimasto all’aperto per tutto il tempo in cui è mancato da casa. Di conseguenza, è convinto che Dio abbia davvero protetto il piccolo: “Qualcuno ha custodito questo bambino, non ho dubbi al riguardo”.

Quanto al fatto che l’orso amichevole sia reale o meno, ha affermato: “Non so se questo voleva dire che ha visto un orso. Non so se significava che l’orso l’ha abbracciato o qualcos’altro. Penso che sia una storia molto bella, e se è questo che gli ha permesso di sopravvivere accetto questa versione”.

Gli orsi amichevoli sono figure popolari nella letteratura: Winnie the Pooh, Paddington, Baloo, Yoghi… Ora forse se ne dovrà aggiungere un altro: l’orso amichevole di Casey, inviato da Dio.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni