Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quella canzone è eretica! I cattolici dovrebbero ascoltare “musica cristiana”?

SOPHIE ELLIS BEXTOR
Famous/Avalon/REPORTER
Condividi
di Sara Estabrooks

Mio marito è entrato in soggiorno, è rimasto lì in piedi per un minuto e poi mi ha interrotta mentre stavo cantando in playback dicendo: “Quella canzone è eretica!”

Grazie per avermi rovinato l’esibizione…

Mi piaceva la melodia e il testo era scorrevole, e allora l’avevo scelta per intrattenermi mentre cucinavo e svolgevo altri piacevoli compiti domestici.

È musica cristiana. Meglio di tutta la spazzatura pop che avrei potuto ascoltare. Qual era il problema?

Mentre guardavo mio marito con la bocca aperta e la fronte corrugata ho capito seppur con riluttanza che non aveva tutti i torti.

Cosa dice il testo?

La fede cattolica ha la pienezza della verità. Abbiamo migliaia di anni di solido insegnamento alle spalle, e una teologia complessa e splendida.

Dovremmo gettare tutto via per il bene della musica? Quel testo mi rimbomba nella testa e mi dà l’energia per affrontare la giornata.

E se quell’energia mi stesse portando fuori strada? Se la sua teologia erronea stesse minando lentamente le mie convinzioni? Che fare quando troviamo un errore in una canzone cristiana?

In primo luogo, c’è bisogno di comprensione.

La fede cattolica ha la pienezza della verità, ma è una questione molto profonda da studiare. La maggior parte dei cattolici laici (me compresa) ha una comprensione limitata di molti insegnamenti della Chiesa.

Ci affidiamo a teologi, apologeti e direttori spirituali per cercare di sviscerare le questioni che ci risultano difficili ed essere guidati.

I cristiani non cattolici, che non hanno un’autorità definitiva, avranno ancora più difficoltà a cogliere la verità. Dobbiamo attribuire loro buone intenzioni, ma anche stare attenti a identificare e a riconoscere eventuali errori.

Questi ultimi possono essere difficili da individuare, e può essere ancor più complicato capire cosa fare al riguardo. Dovremmo smettere del tutto di ascoltare musica cristiana?

Cosa dice la Bibbia sulla musica sacra?

La Bibbia ci incoraggia ad ascoltare la musica che loda Dio.

In Efesini 5, 18-19 si legge: “Siate ricolmi dello Spirito, intrattenendovi a vicenda con salmi, inni, cantici spirituali, cantando e inneggiando al Signore con tutto il vostro cuore”.

Ovviamente è positivo cantare canti spirituali, e farlo insieme, con tutto il cuore. Ci sono molte canzoni cristiane che mi fanno sentire così – che mi aiutano a esprimere la mia lode a Gesù.

Ma perché non possiamo cantare i canti tradizionali, quelli che sappiamo che si adattano agli insegnamenti della Chiesa?

Possiamo sicuramente farlo.

La Chiesa ha una tradizione musicale ricca e splendida. Molte delle sue canzoni mi fanno venire le lacrime agli occhi. I testi sono toccanti, e la musica è sorprendente. Le canzoni di Chiesa tradizionali e la musica liturgica sono dei capolavori.

La Bibbia, però, ha anche qualcosa da dire sulle “canzoni nuove”. Vari versetti biblici menzionano il fatto di cantare un canto nuovo:

  • “Mi ha messo sulla bocca un canto nuovo, lode al nostro Dio” – Salmo 40 (39), 4.
  • “Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto prodigi” – Salmo 98 (97), 1.
  • “Essi cantavano un cantico nuovo davanti al trono” – Apocalisse 14, 3.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.