Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconSpiritualità
line break icon

Un rimedio iniziale per liberarsi da una vita di peccato

BOUND

Engin Akyurt | Pexels CC

Philip Kosloski - pubblicato il 08/02/19

Dio, ricco di misericordia, è pronto ad aiutarvi a spezzare le catene della schiavitù spirituale

A volte non ci pensiamo, ma il peccato ci schiavizza davvero, mentre la virtù ci libera.

Quando vogliamo operare il bene e seguire la volontà di Dio, siamo schiacciati e intrappolati dai nostri peccati. La schiavitù può arrivare al punto da provocare cecità spirituale, portandoci a non “vedere” letteralmente che stiamo peccando, a non renderci conto del danno che stiamo facendo a noi stessi e a tutta la creazione di Dio.

Come descrive padre Lorenzo Scupoli ne Il Combattimento Spirituale,

Tenendo qualcuno nella schiavitù del peccato, il demonio non attende ad altro che ad accecarlo sempre più e a rimuoverlo da qualunque pensiero che possa indurlo alla cognizione della sua infelicissima vita. Quelli che sono iniziati come piccoli peccati diventano improvvisamente peccati sempre più grandi. Come spiega padre Scupoli, “diventando più folta e cieca la sua cecità, più viene a precipitarsi e ad abituarsi nel peccato; così da questa a maggior cecità e da questa a maggior colpa, quasi in un circolo vizioso scorre la sua misera vita fino alla morte, se Dio non vi provvede con la sua grazia”.

Un rimedio semplice ma potente per liberarsi da questa vita di peccato è volgersi immediatamente a Dio con tutto il cuore.

Avverte padre Scupoli:

Il rimedio a ciò, per quanto tocca a noi, è che colui il quale si ritrova in questo infelicissimo stato sia sollecito nel dare spazio al pensiero e alle ispirazioni che dalle tenebre lo chiamano alla luce, gridando con tutto il cuore al suo Creatore. Offre poi questa preghiera: “Signor mio, aiutami, aiutami presto e non mi lasciare più in queste tenebre di peccato”. Va ripetuta in continuazione, supplicando Dio di effondere su di noi la sua preghiera.

E un altro consiglio: “Se è possibile, corra subito subito da un padre spirituale chiedendo aiuto e consiglio per potersi liberare dal nemico. E non potendo andarvi subito, ricorra con ogni sollecitudine al Crocifisso, buttandosi innanzi ai suoi sacri piedi con la faccia a terra; come pure ricorra a Maria Vergine, chiedendo misericordia e aiuto”.

La preghiera del cuore dovrebbe essere accompagnata dalla confessione dei peccati nel sacramento della Riconciliazione il prima possibile.

È stata questa la via seguita nel corso del secoli da molti santi, che sono stati capaci di intraprendere la strada della conversione dopo essersi rivolti pentiti a Dio.

Dio gradisce un cuore contrito, e come dice Papa Francesco non si stanca mai di perdonare. Una volta che la contrizione prende piede nella persona, può verificarsi un autentico cambiamento.

Tags:
peccato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni