Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconNews
line break icon

Altro che Emanuela Orlandi. Le ossa ritrovate in Vaticano sono di antichi romani

SEDLEC

Anna Minsk - Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 31/01/19

Sono datate tra il 90 e 230 dopo Cristo. Si sgonfia clamorosamente il caos mediatico scatenato al momento del ritrovamento dei resti

In un primo momento si era pensato che le ossa rinvenute nella Nunziatura Apostolica, in Vaticano, settimane fa potessero appartenere a Emanuela Orlandi o alla sua amica Mirella Gregori.

Un’ipotesi esclusa dalle prime analisi dei genetisti sui resti. Ora arriva la verità: erano di due antichi romani (Il Messaggero, 31 gennaio).

Costole, denti e cranio

Il giallo, come sottolineano anche nella trasmissione Chi l’ha Visto? (30 gennaio), è stato risolto e gli scienziati di un istituto specializzato di Caserta sono riusciti a ottenere anche due Dna di incredibile valore.

Le ossa sono di un periodo compreso tra il 90 e il 230 dopo Cristo. Si tratterebbe di costole, denti, frammenti di cranio, femore e mascella di due antichi romani dell’età imperiale (Leggo.it, 31 gennaio).




Leggi anche:
Emanuela Orlandi: 30 anni fa la sua scomparsa

Antica necropoli

Come si legge su Il Tempo, molto probabilmente quei resti fanno parte di un’antica necropoli. In età romana le sepolture avvenivano spesso lungo le vie d’accesso della città. Il luogo dove le ossa sono state ritrovate si trova in via Po, all’angolo con via Salaria, importante strada di collegamento tra Roma e lo sbocco al mare Adriatico, tramite il porto di Ascoli.

L’archiviazione della Procura

Vista l’attribuzione dei reperti ossei all’età imperiale, alla Procura di Roma, che aveva aperto un’indagine per omicidio contro ignoti, non resterà che archiviare il caso (Tgcom, 31 gennaio).

Nelle scorse settimane si era scatenato una caos mediatico sui ritrovamenti. Per giorni e giorni è stato evocato (ancora una volta) il fantasma della Orlandi, la ragazza scomparsa da trent’anni e su cui aleggia un presunto rapimento (mai dimostrato) del Vaticano. Ma il tutto si è rivelato una clamorosa bolla di sapone.




Leggi anche:
Caso Orlandi, il gip archivia un’inchiesta lunga 32 anni

Tags:
emanuela orlandivaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni