Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconNews
line break icon

Pakistan: confermata l’assoluzione per Asia Bibi

ASIA BIBI

P.RAZZO I CIRIC

Manifestation pour la libération d'Asia Bibi, chrétienne pakistanaise emprisonnée depuis le 14 juin 2009 et condamnée à mort pour blasphème, le 29 octobre 2014 au Trocadéro, à Paris.

Vatican News - pubblicato il 29/01/19

Lo ha deciso la Corte suprema pakistana. La donna può ora lasciare il Paese

La Corte suprema del Pakistan ha rigettato la richiesta di riapertura del processo di Asia Bibi, scagionata lo scorso ottobre dall’accusa di blasfemia, per cui era stata condannata a morte ed aveva passato 9 anni di carcere. Nessun ostacolo formale ora vieta alla donna di lasciare il Paese. Asia Bibi si trova ora in una località segreta del Pakistan sotto stretta protezione insieme al marito Ashiq Masih, mentre le loro figlie hanno ottenuto l’asilo in Canada. L’avvocato della donna, Saif ul Malook, aveva lasciato il Pakistan per motivi di sicurezza ed era rientrato ad Islamabad proprio per l’udienza di revisione.




Leggi anche:
Pakistan, 500 imam contro la violenza religiosa anche in nome di Asia Bibi

Rigettato il ricorso

Il ricorso era stato presentato dal religioso musulmano Qari Salaam, dopo che l’assoluzione aveva scatenato le proteste dei gruppi islamici radicali. Solo un accordo con il governo sulla possibilità di chiedere la riapertura del processo aveva fatto desistere gli islamisiti dalle manifestazioni di protesta durate tre giorni in tutto il Paese.

Alte le misure di sicurezza

Intorno alla Corte Suprema del Pakistan sono state schierate numerose forze di polizia e truppe paramilitari per prevenire eventuali manifestazioni di protesta.

QUI L’ORIGINALE

Tags:
asia bibifondamentalismopakistanpersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni