Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Siamo stati amati prima di essere amanti

MARITO, MOGLIE, BACIO
Shutterstock
Condividi

Marito e moglie, poi padre e madre: non siamo padroni dell’amore, lo abbiamo ricevuto come atto gratuito di Dio che ci ha chiamati alla vita. E allora lo doniamo.

di Maria Marzolla

Io e te siamo noi, marito e moglie. Io e te siamo più di noi, siamo l’amore che riceviamo e doniamo. Io e te siamo amanti e non solo amati. Participi presenti che vivono l’oggi nella dimensione dell’eternità.  Io e te siamo mamma e papà, generatori di vita.

Leggi anche: Caffarra. Il matrimonio è un vero dramma: teatro della lotta, il nostro cuore

Detto così sembra un teorema o, nella peggiore delle ipotesi, un vero e proprio assioma indimostrabile. Qualcuno potrà obiettare che la materia in oggetto parla di un ideale ma non della realtà. Che questo è l’amore delle favole, la vita sull’isola che non c’è. Che, in fondo, sono parole da libro o da articolo di blog, che durano una giornata, si leggono in pochi secondi e così velocemente vanno via per lasciar spazio ai minuti che stiamo vivendo.

COUPLE
Photo by Nathan Dumlao on Unsplash

Dovremmo provare a fermarci un attimo, a smettere di affannarci e a cominciare a respirare e, così, ossigenarci. Come quando decidiamo di smettere di correre e goderci il panorama. E ci accorgiamo che è davvero mozzafiato! Come abbiamo fatto a non vederlo prima? Ce lo domandiamo, la risposta la conosciamo. Ma dobbiamo essere sinceri: quell’errore lo ricommettiamo anche il giorno dopo e quello dopo ancora.

Leggi anche: Gino Bartali e Adriana Bani, il matrimonio è una pedalata sulla strada scelta da Dio

La domanda è: PERCHE’? Tentiamo una risposta. Forse perché l’amore è più di noi? Così grande, così imprevedibile da farci paura? Oppure a spaventarci è la dimensione dell’eternità? Ne facciamo una questione matematica? Quanto do e quanto ricevo? E allora, partiamo dal principio: esistiamo perché siamo amati. L’amore fa così parte di noi che anche se ci sembra ogni volta una novità, siamo profondamente innamorati dell’amore. È come una calamita che tira e attira a sé, che cerca e ricerca e che crea un vero e proprio campo magnetico: la nostra famiglia!

È quasi impossibile sfuggirgli e se scappi ti ritrova. Giochi a nascondino? Ti scova! Siamo amati prima di essere amanti. Proprio noi, Proprio io, proprio tu. Insieme facciamo l’amore al quadrato. Non è incredibile? E la amiamo così tanto questa vita da diventare generatori di vita e di vite, d’amore e di amori.

Leggi anche: La santità nel matrimonio? Non è essere bravi ma stare con amore dove Dio ci ha messo

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.