Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dopo due anni in “purgatorio”, le monache benedettine ritornano nella loro Norcia

Andreas Arnold | DPA | AFP
Condividi

L'annuncio del vescovo. Saranno ospitate in un container adibito alla clausura, accanto al loro convento

Le monache benedettine tornano a Norcia dopo oltre due anni. Dopo il terremoto del 30 ottobre 2016 erano state costrette a lasciare il monastero e ad andare ospiti delle consorelle di Trevi.

Dal 10 febbraio, festa di santa Scolastica, prenderanno alloggio in un modulo di container adibito a monastero di clausura. La struttura è stata installata nel giardino dell’ex Santa Pace, a ridosso dello stesso convento che continua ad essere inagibile (Ansa, 18 gennaio).

Il vescovo

Ad annunciarlo il vescovo di Spoleto-Norcia, Renato Boccardo. «È un momento atteso e importante – ha detto Boccardo – Le monache stavano facendo il conto alla rovescia per tornare e finalmente saranno di nuovo nella loro terra, condivideranno con la gente la precarietà e le difficoltà della ricostruzione post sismica. Sarà una presenza ulteriore, silenziosa, discreta e soprattutto orante della Chiesa tra i terremotati».

The Church of the Madonna Addolorata in Norcia

Madre Caterina

Soddisfatta madre Caterina Corona: «Siamo contente di tornare a Norcia e poterci riorganizzare come comunità, anche se nella provvisorietà – ha dichiarato all’Agenzia Sir (19 gennaio) – siamo nate lì, e lì è la nostra vita. Torniamo per dare un segno di speranza alla gente che è molto provata, ma soprattutto per pregare per loro. È questo quello che possiamo fare».

“Ci siete mancate moltissimo”

«Questo è un momento che attendevamo da tanto tempo e sapere che voi siete qui darà serentià a tutta la nostra Comunità», ha sottolineato il Sindaco Nicola Alemanno.

«In questi due anni e mezzo – ha proseguito – il vostro supporto ci è mancato moltissimo e la vostra presenza da qui in avanti sarà quanto mai fondamentale. Ringrazio la comunità di Trevi che vi ha ospitato consentendovi di non allontanarvi troppo dal nostro territorio. Voi siete una parte fondamentale della nostra comunità» (Valnerinaoggi.it, 20 gennaio).

© Antoine Mekary / ALETEIA
© Antoine Mekary / ALETEIA

Ricostruzione in progress

Ci si aspettava di più, certo, ma la ricostruzione va a rilento e nonostante Norcia sia decisamente più avanti di altri centri devastati dal sisma come Amatrice e Accumoli ancora invasi dalla macerie, gli edifici che necessitano interventi di ricostruzione sono moltissimi ancora, incluso il Monastero delle Benedettine (Urban Post, 20 gennaio).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.