Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconNews
line break icon

USA. La Marcia per la Vita riempie Washington

MARCH FOR LIFE

Jeffrey Bruno

Vatican News - pubblicato il 19/01/19

“Unico fin dal primo giorno: pro life è pro-scienza”, questo il motto della 46.ma Marcia per la Vita con l'obiettivo di riaffermare la verità scientifica in ordine all’aborto. Oltre 200.000 le presenze in piazza, adesioni trasversali e la massiccia presenza di giovani mostrano un cambiamento dell’opinione pubblica statunitense

Almeno 200.000 persone hanno sfidato il freddo e la neve per partecipare alla 46.ma Marcia per la Vita che si è svolta ieri a Washington, capitale degli Stati Uniti. Come ogni anno, il più partecipato evento pro life del mondo, si è svolto il 18 gennaio per ricordare la sentenza della Corte suprema del 1973 che liberalizzò l’aborto negli Usa.

La Corte suprema e la discrezionalità sull’aborto

Con quell’iniziativa, il massimo tribunale costituzionale americano ha lasciato un’ampia discrezionalità ai singoli Stati dell’Unione. Alcuni di questi, ad oggi, permettono l’interruzione di gravidanza anche negli ultimi mesi della gestazione e, alle minorenni, senza l’obbligo di informare i genitori. Succede, ad esempio, che nello stato di New York è legale interrompere una gravidanza fino alla 24.ma settimana, e i legislatori locali stanno per approvare una legge che renderà più facile abortire anche nel terzo trimestre di gravidanza.

Le legislazioni pro life

Allo stesso tempo, ci sono Stati che si stanno muovendo nella direzione opposta. In dicembre, l’Ohio è diventato il decimo Stato a vietare la brutale pratica dell’aborto per smembramento, particolarmente usata dopo il quarto mese di gravidanza. L’azione legislativa pro-life di alcune amministrazioni sembra essere supportata anche da una mutata sensibilità dell’opinione pubblica.

I favorevoli alle restrizioni

Un sondaggio commissionato dai Cavalieri di Colombo, e pubblicato nei giorni scorsi, mostra che meno di un americano su quattro è favorevole all’aborto dopo il terzo mese di gravidanza e che il 75 per cento della popolazione è per l’introduzione di forti restrizioni alle attuali legislazioni sull’aborto, limitandolo solo a casi di violenza e pericolo per la salute della madre. Sempre secondo la rilevazione demoscopica, il 62% dei cittadini USA è contrario all’aborto nei confronti di bambini con sindrome di down.

La partecipazione dei giovani

Grande e rinnovata partecipazione si è dunque osservata alla Marcia per la Vita: moltissimi i giovani provenienti da tutto il Paese. Per rimarcare l’evidenza scientifica che la vita umana inizia dal concepimento, il tema scelto per l’edizione 2019 è stato: “Unico fin dal primo giorno: pro life è pro-scienza”. Un ottimo segnale è pervenuto anche dalla trasversalità degli interventi dal palco della manifestazione: esponenti sia repubblicani che democratici, il vice-presidente degli Stati Uniti, Mike Pence, e l’arcivescovo Joseph Naumann, del comitato per l’attività pro-life della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, hanno espresso il loro appoggio alla causa.

Grande afflusso al Santuario Giovanni Paolo II

“L’opinione sta cambiando, esiste una maggioranza degli americani favorevoli a restrizioni sull’aborto”, così a VaticanNews, Federica Paparelli che, come guida al Santuario nazionale di San Giovanni Paolo II a Washington, in questi giorni ha accolto i pellegrini giunti a Washington per la Marcia.

QUI L’ORIGINALE

Tags:
marcia per la vitapro lifewashington
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni