Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Perché Gesù non è stato battezzato da piccolo?

BAPTISM CHRIST

Domaine Public

The Baptism of Christ

Credere - pubblicato il 16/01/19

La risposta alla domanda curiosa di un bambino

Io sono stato battezzato da piccolo, come molti altri bambini. Perché Gesù è stato invece battezzato da grande?

All’epoca di Gesù non esisteva il Battesimo dei bambini. È una novità dei cristiani. Quando Gesù era piccolo esistevano altri riti, legati alla tradizione religiosa del suo popolo, e lui, sotto le cure di Maria e Giuseppe, li ha rispettati tutti.

Uno di quei riti era la circoncisione, ovvero il taglio di un pezzetto di pelle sulla punta del pene. Questo rito, praticato ancora oggi, si svolge otto giorni dopo la nascita, e segna l’appartenenza al popolo dell’Alleanza, ovvero il popolo ebraico. In quell’occasione gli è stato messo il nome Gesù. Il nome ingloba il mistero e la vita di chi lo porta, come una promessa futura.

Dio ha un progetto di bene per ciascuno, ed è come se il nome lo indicasse. Gesù significa
“Dio salva”: Egli è infatti il Messia, ovvero l’eletto da Dio per la salvezza dell’umanità.

Un altro rito di purificazione rituale (che riguarda anche Maria) è narrato insieme all’“espiazione” di Gesù in quanto primogenito. Questo episodio è noto attualmente come la presentazione di Gesù al Tempio (Lc 2, 22-24) e si celebra il 2 febbraio, chiamato anche giorno della Candelora.

In quell’occasione, la famiglia di Nazareth ha conosciuto Simeone e Anna, i due personaggi del Tempio di Gerusalemme che sono stati i primi a ricevere l’annuncio della grande missione di Gesù.

web_battesimo

Si potrebbero considerare il padrino e la madrina?

Se volete davvero vedere un’analogia tra il Battesimo e i riti ricevuti da Gesù potremmo dire di sì. I padrini e le madrine hanno il compito di garantire la sincerità di chi chiede il Battesimo.

Questo ruolo era molto importante nei primi secoli, quando erano soprattutto gli adulti a convertirsi e a chiedere di poter entrare nella grande famiglia dei cristiani. I padrini e le madrine si incaricavano della preparazione e accompagnavano la persona a ricevere il sacramento con consapevolezza.

Dio non poteva scegliere padrino e madrina migliori per Gesù: Simeone era un uomo giusto e devoto che aspettava con ansia di vedere il Messia con i propri occhi, Anna una profetessa che aveva dedicato tutta la sua vita al Signore.

Quando è diventato grande Gesù ha ricevuto il Battesimo?

Sì, ma non il Battesimo come lo intendiamo noi.

Giovanni Battista, cugino di Gesù, era un grande profeta, uno dei più grandi, e ha iniziato ad amministrare un “Battesimo di conversione” (Mc 1,4) nelle acque del fiume Giordano, nell’attesa della venuta del Regno di Dio, che considerava prossima. Era un gesto di conversione, un cambiamento di rotta.

Nella pratica, gli adulti che volevano prepararsi meglio all’arrivo del Regno di Dio chiedevano con questo rito perdono a Dio per i loro peccati, impegnandosi in un vero cambiamento morale.

E Gesù, che peccati aveva da farsi perdonare?

È una buona domanda. Gesù non aveva colpe da farsi perdonare, e nel Vangelo di Matteo leggiamo infatti che Giovanni non voleva battezzare Gesù, sapendo bene che era il Figlio di Dio.

Gesù, però, ha voluto che lo facesse lo stesso, per essere solidale con la sua gente. Si è messo umilmente in fila, come uno dei tanti peccatori, dimostrando così di amare intensamente tutti loro.

Tags:
battesimogesù cristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni