Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Papa Francesco: vi indico 4 comportamenti cristiani da tenere con i vostri figli

POPE AUDIENCE
Antoine Mekary | ALETEIA | I.Media
Condividi

Il Papa, in occasione dei Battesimi nella Cappella Sistina, ha dato i primi suggerimenti del 2019 ai genitori di tutto il mondo

Ventisette bambini battezzati nella Cappella Sistina. Si è ripetuto il 13 gennaio il tradizionale rito del Battesimo in Vaticano officiato da Papa Francesco. Nel corso della santa messa Bergoglio ha voluto indicare ai genitori presenti – come monito per tutti i papà e le mamme del mondo – quattro comportamenti cristiani da tenere con i propri bambini.

Sono i primi “consigli” del “Papa-Papà” Francesco in questo 2019. Provate a seguirli anche voi.

1) Insegnategli la data del Battesimo

La festa del Battesimo del Signore, osserva Papa Francesco, «ci invita a riscoprire la grazia del sacramento del nostro Battesimo. Il Battesimo ci ha resi cristiani, incorporandoci a Cristo e alla sua Chiesa. Tutti noi sappiamo la data della nostra nascita, ma non tutti sanno la data del Battesimo, che è la nascita alla vita della Chiesa, quando lo Spirito Santo viene al cuore».

«Per questo io vi chiedo (…) di chiedere – quelli che lo sanno, di ricordarlo – e quelli che non sanno la data del Battesimo, di chiedere ai familiari, ai padrini, ai genitori, ai nonni: “Quando sono nato io alla vita della fede?” Cioè: “Quando sono battezzato?”. E fissare sempre nel cuore la data del Battesimo. Lo farete? È molto importante festeggiare la data del battesimo» (Avvenire, 13 gennaio).

2) Mai litigare in loro presenza

«Non litigate mai davanti ai vostri bambini –  ammonisce il Papa – (…) È normale che gli sposi litighino, sarebbe strano il contrario. Fatelo pure, ma fatelo in modo che loro non vedano e non sentano. Non sapete l’angoscia che riceve un bambino quando vede litigare i genitori» (Fan Page, 13 gennaio).

3) Trasmettete loro la fede in “dialetto”

Nota “doliente”: la trasmissione della fede da padre in figlio. «Sì, qualcuno può dirmi: “Sì, sì, devono studiarla…” (la fede ndr). Sì, quando andranno al catechismo studieranno bene la fede, impareranno la catechesi. Ma prima che studiata – afferma Papa Francesco – la fede va trasmessa, e questo è un lavoro che tocca a voi. È un compito che voi oggi ricevete: trasmettere la fede, la trasmissione della fede. E questo si fa a casa».

Perché «la fede sempre va trasmessa “in dialetto”: il dialetto della famiglia, il dialetto della casa, nel clima della casa».

4) Allattateli senza vergogna

Infine, il Papa ha dato alle mamme, in particolare, un consiglio “anti-vergogna”.

«Se (i bambini ndr) piangono per fame, allattateli». Alle mamme «dico: Allattate i bambini, tranquille, il Signore vuole questo. Perché, dove sta il pericolo?, che loro anche hanno una vocazione polifonica: incomincia a piangere uno, e l’altro gli fa il contrappunto, e poi l’altro, e alla fine è un coro di pianto!» (La Stampa, 15 gennaio).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni