Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Lo strano caso di Richard Mason e il mondo torna a chiedersi: cos’è un padre?

RICHARD MASON
Condividi

Milionario, insieme alla diagnosi di fibrosi cistica scopre di essere sterile dalla nascita e che, quindi, i suoi tre figli sono frutto dell'infedeltà della moglie. E così, nel tempo dei rapporti liquidi e del genere X, l'opinione pubblica si trova a discutere del legame padre-figlio.

Ognuno si è messo a remare nell’affluente in cui meglio sguazza e che non lo porterà da nessuna parte. Il corso principale del fiume è stato abbandonato, ma non da tutti. Uno dei figli di Mason, come un coraggioso salmone, si è messo a risalire la corrente. Ed è l’unico che dimostra di aver a cuore la propria sorgente, o Origine.

CHRIST,BAPTISM,RIVER,ICON
Ted | CC BY SA 2.0

Il figlio che non ti aspetti

Giusto ieri a Messa abbiamo ascoltato il Vangelo del Battesimo di Gesù. Dio che apre i cieli …. che immagine potente! … per dire che quello lì è suo Figlio, in cui si è compiaciuto. Tutto il nostro io sussiste in questo compiacimento del Padre verso di noi; non saremo mai indegni o inutili, anche se diventassimo dei falliti. Siamo il compiacimento di un Padre. Vivere senza questa coscienza ci ha portato a parlare di soldi e corna quando la realtà ci scaraventa addosso chili di domande sulla paternità.

Ma, come una mosca bianca o come un salmone in piena risalita, uno dei gemelli Mason ha detto la sua sulla vicenda. Mentre tutti i protagonisti della storia parlavano o agli avvocati o ai giornali, il figlio si è rivolto all’uomo che credeva suo padre e resta tale:

“Papà, come ti ho spiegato dall’inizio tu non potrai mai essere un non-padre per me, a prescindere da quanto è successo. Senz’altro rimarrò in contatto, niente cambierà mai … sarò sempre qui per te e tu sarai sempre mio papà. Ti voglio bene” (da The Sun)

Parole semplici, perché poi la verità del cuore sa leggere la verità dei fatti senza troppi giri di parole. E questo giovane ragazzo ci riporta alla sorgente che dà acqua e vita a noi tutti: che sia problematico o meno tutta la nostra persona non sta in piedi autonomamente, ma grazie a una relazione originale con un Padre. A taluni è dato averne uno biologico fantastico, altri pessimo; altri ne trovano uno adottivo; altri ne patiscono la mancanza per sempre. In qualunque forma, è da lì che l’anima si spalanca al resto della vita.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni