Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

4 tipi di sofferenza interiore

SAD
Fizkes - Shutterstock
Condividi

Guarire interiormente richiede tempo, pazienza, comprensione e molto lavoro

Guarigione è sinonimo di cura. Guarire vuol dire anche che bisogna alleviare qualcosa che in me è ferito.

Fra’ Nelson Medina spiega che una persona può avere interiormente 4 tipi di danno: ferite, malattia, carenze e carico o situazione genetica (personalità, temperamento).

Ferite

Come il nostro corpo può subire ferite per un incidente o un’aggressione, ci sono anche ferite nelle nostre emozioni, nella nostra fede, nell’amore, nell’affettività…

Ad esempio, quando una persona ha vissuto un rapporto amoroso profondo e viene tradita subisce una ferita emotiva. A prima vista sembrerebbe che il suo corpo sia sano, ma dentro è ferita.

È importante tener sempre conto del fatto che ciò che accade in una parte del nostro essere influenzerà inevitabilmente il resto; ciò che accade al nostro corpo passa allo spirito e alle emozioni e viceversa.

Ci sono ferite nel nostro corpo che possono diventare gravi e ferite nell’anima che possono diventare croniche e sembra non cicatrizzino.

Malattie

Le malattie hanno un processo che in genere termina con la guarigione, e quindi una persona con “malattie” – ferite – emotive può guarire.

Una caratteristica della malattia è che in genere è contagiosa. Ci sono anche situazioni emotive che si attaccano – ad esempio, l’orgoglio suscita orgoglio in altre persone.

Conosciamo tutti persone che ci influenzano con il loro pessimismo, malumore e amarezza.

Ad esempio, i figli di un genitore che si è comportato male durante la loro infanzia rischiano di ripetere lo stesso schema con i propri figli.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni