Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ex cardinale McCarrick verrà dimesso dallo stato clericale?

MCCARRICK
© Mazur/catholicchurch.org.uk-(CC BY-NC-SA 2.0)
Condividi

L'ex porporato è dall'estate 2018 la punta dell'iceberg su cui ha naufragato buona parte della barca che guidava la Chiesa cattolica negli Stati Uniti

Dopo il suo ritiro, suggerito da Papa Francesco e realizzato da tutti i vescovi statunitensi in un seminario vicino Chicago (Illinois) organizzato per pregare, meditare e riflettere sulla crisi provocata dagli abusi sessuali del clero nei confronti dei minori, la stampa specula sul prossimo passo da compiere nei confronti dell’ex cardinale ed ex arcivescovo di Washington.

Il quotidiano The Wall Street Journal (WSJ) ha commentato il 5 gennaio che a metà mese si potrebbe verificare una decisione sull’ipotesi di dimettere dallo stato clericale l’ex porporato statunitense Theodore E. McCarrick.

La tesi del WSJ è che l’incontro straordinario – il primo del suo genere nella storia – di Papa Francesco con i rappresentanti di tutte le Conferenze Episcopali del mondo, che si svolgerà in Vaticano dal 21 al 24 febbraio per proteggere i minori, non dovrebbe essere eclissato dalla riduzione di McCarrick allo stato laicale.

Nel luglio 2018, Papa Francesco ha costretto McCarrick (88 anni) a rinunciare al Collegio cardinalizio. In seguito l’arcidiocesi di Washington lo ha invitato a vivere in una piccola comunità di frati francescani cappuccini in una zona rurale dello Stato del Kansas.

Ora McCarrick affronta la possibilità di essere dimesso dallo stato clericale, cosa prevista delle norme proposte dalla Congregazione della Dottrina della Fede quando un sacerdote per la sua vita depravata, per gli errori dottrinali o per altra causa grave sembri, dopo una necessaria indagine, dover essere ridotto allo stato laicale, e allo stesso tempo dispensato per misericordia, perché non cada nel pericolo della condanna eterna.

All’inizio si è saputo degli abusi sessuali di McCarrick contro seminaristi e un minorenne all’inizio del suo ministero sacerdotale, ma il portale di notizie Crux ha affermato che potrebbe essere colpevole anche di altri tre casi di abuso di minorenni.

McCarrick ha negato le accuse, e anche se non può essere processato a livello penale perché i fatti sono troppo lontani nel tempo, il Vaticano può prendere misure relative alla sua capacità di amministrare qualsiasi sacramento.

“Il caso riguarda i vescovi degli Stati Uniti perché molti si chiedono perché gli sia stato permesso di ascendere nella scala gerarchica della Chiesa quando alcuni membri dei circoli ecclesiastici avevano informato il Vaticano di un comportamento discutibile”, sottolinea WSJ.

San Giovanni Paolo II ha nominato McCarrick cardinale nel 2001, quando era arcivescovo di Washington. In precedenza era stato vescovo ausiliare di New York, vescovo di Metuchen, New Jersey, e arcivescovo di Newark, New Jersey.

Con informazioni del CNS

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni