Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

6 cose sorprendenti che Dio promette attraverso il Battesimo

Condividi

Il Battesimo ci dona la grazia dello stupore della vita di Cristo tra le difficoltà della vita cristiana quotidiana

La festa del Battesimo del Signore, che si celebrerà domenica, è ogni anno un ponte tra la magia del Natale e il lungo cammino della Quaresima.

È questo che fa il Battesimo: ci dona la grazia dello stupore della vita di Cristo tra le difficoltà della vita cristiana quotidiana.

È importante ricordare che in occasione del Battesimo non siamo solo noi a fare delle promesse – anche Dio le fa. La Chiesa ci dice cosa ci si aspetta da noi, ma anche quello che possiamo aspettarci dal Battesimo. Di cosa si tratta?

In primo luogo, ci è stata promessa la libertà.

Quando rinnoviamo le nostre promesse battesimali ogni anno a Pasqua, il sacerdote chiede: “Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli di Dio?”

Diciamo “Rinuncio”.

E poi cosa accade? La Chiesa dice che riceviamo il potere di vivere e agire sotto la spinta dello Spirito Santo mediante i doni dello Spirito Santo stesso.

La libertà che ci viene promessa è una libertà autentica. Spesso pensiamo alla libertà come al fatto di poter fare tutto ciò che vogliamo, ma chiunque abbia mai provato a mettersi a dieta e abbia fallito sa che facciamo troppo facilmente ciò che vogliamo. Quello che desideriamo davvero è la libertà di fare quello che sappiamo dovremmo fare.

È per questo che il Battesimo libera. Nel Vangelo, Giovanni promette: “Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me… costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco”.

Parlava di Gesù. Con il Battesimo, Egli ci offre i doni dello Spirito Santo, che ci donano l’autocontrollo, che è l’opposto della schiavitù e la definizione stessa della libertà.

In secondo luogo, ci è stata promessa la vera felicità.

Il sacerdote chiede: “Rinunciate a Satana, e a tutte le sue opere, e a tutte le sue seduzioni?”

Rispondiamo: “Rinuncio”.

Dopo di questo, dice la Chiesa, tutti i peccati sono perdonati, così come tutte le punizioni per i peccati. In chi è rinato non resta nulla che possa impedire l’ingresso nel Regno di Dio.

In altre parole, promettiamo di respingere la felicità illusoria promessa dal peccato. Dio promette invece di darci il meglio: la felicità che deriva dal fatto di realizzare l’obiettivo per il quale siamo stati creati.

Come dice San Paolo, questo ci fa abbandonare le illusioni di questo mondo per la grandezza di quello che verrà: “È apparsa la grazia di Dio, apportatrice di salvezza per tutti gli uomini, che ci insegna a rinnegare l’empietà e i desideri mondani e a vivere con sobrietà, giustizia e pietà in questo mondo, nell’attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.