Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Beato Clemente Vismara
home iconStorie
line break icon

Monsignor Luciano Capelli, il “vescovo volante”

GIZO

Facebook / Diocese de Gizo

ACI Digital - Aleteia Brasil - pubblicato il 09/01/19

Con un ultraleggero che pilota egli stesso, il vescovo visita ospedali, scuole e comunità povere per consegnare cibo e medicinali

Monsignor Luciano Capelli, vescovo di Gizo, nelle Isole Salomone, situate in Oceania, è noto come il “vescovo volante”.

Il presule salesiano visita le popolazioni bisognose della sua diocesi grazie a un utraleggero sul quale trasporta cibo e medicinali.

Monsignor Capelli è stato per 35 anni missionario nelle Filippine. È arrivato nella diocesi di Gizo nell’ottobre 2007, dopo un terremoto che ha distrutto molte case e chiese.

“Il mio primo compito è stato quello di incentivare le persone a ricostruire la cattedrale, le sette parrocchie e le 12 scuole”, ha spiegato in un’intervista al portale Missioni Don Bosco.

La diocesi di Gizo è composta da circa 40 isole, con una popolazione totale di 120.000 abitanti, il 15% dei quali – circa 15.000 persone – è cattolico.

Grazie al sostegno finanziario della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), monsignor Capelli ha seguito un corso da pilota e la diocesi ha acquistato un ultraleggero, con cui il presule visita ospedali, scuole e comunità portando cibo e prodotti di prima necessità.

“Sono vescovo dal 2007, quindi da 10 anni ma volo da 6 anni”, ha spiegato monsignor Capelli in un’intervista all’agenzia Askanews. “L’aereo è arrivato 5 anni fa perché essendo idrovolante ci vogliono 3 brevetti”, ha aggiunto, confessando di pilotare il suo ultraleggero “con grande soddisfazione perché mi aiuta a riempire il vuoto che c’è tra me e la gente”.

Il presule ha constatato che il problema principale della diocesi è l’isolamento, e che questo viene risolto “con una presenza”, “possibile solo se c’è un mezzo che ti porta”. Con il suo ultraleggero può visitare tutte le ogni luogo di missione “tre, quattro o cinque volte all’anno”. “Senza di esso dovrei usare una barca che è costosissima, pericolosissima, e impiegheremmo di più”.

Nell’ottobre 2018 monsignor Capelli ha assunto una nuova sfida nel suo servizio episcopale, decidendo di inviare uno dei suoi due sacerdoti diocesani a formarsi in Italia.

“È un sacrificio non di poco conto, ci scrive, privarci del 50% del clero”, ha confessato in alcune dichiarazioni rilasciate a Missio Italia, “ma ho fiducia che il Signore farà fiorire nuove vocazioni e nuovi arrivi per un’evangelizzazione efficace e coraggiosa”.

“In questi anni stiamo lavorando molto con i giovani e le nuove generazioni, per formare catechisti e leaders di comunità. Non temo!”

L’assenza del sacerdote che studia in Italia, ha concluso, “si farà sentire”, ma “ci aiuterà a far crescere le nostre comunità, anzi, quest’apertura generosa ci spronerà a non rinchiuderci ma a osare di più”.

Tags:
vescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni