Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconFor Her
line break icon

Suor Maria della Trinità: il suo colloquio interiore un affaccio sull’abisso della misericordia

Clarisse Gerusalemme

Suor Maria della Trinità

Paola Belletti - pubblicato il 08/01/19


WOMAN

Leggi anche:
Per tutte le donne: ecco un libro che ci legge davvero

Leggetelo, masticatelo, fatelo vostro. Ci troveremo forse dopo a compiere con vera devozione ogni nostro piccolo compito, soprattutto quelli ritenuti più insulsi. E ad ascoltare con devozione  il prossimo, il più vicino, il più molesto magari. Gesù glielo ripete spesso: io sono vicinissimo, non cercarmi lontano. Io sono qua, in te e nel tuo prossimo. Nei sacramenti e nel fratello, nella sorella. Nell’accontentare la Superiora, nell’assecondare la sorella anziana. Per lei, che era clarissa. Per noi mogli e madri sarà fare tutto al servizio di chi ci è affidato, un servizio spesso non solo invisibile ma pure calpestato.

Ma se abbiamo Dio, se lasciamo che ci riempia di Sè, davvero, che cosa ci può mai mancare? E la sofferenza non ci faccia più così paura. Con quella Dio aggiunge gloria alla Sua gloria, che non ne ha bisogno.

Vi lascio con alcuni passi tratti quasi a caso (leggetelo e vi renderete conto di quanto sia difficile scegliere!) dalle pagine degli scritti di Suor Maria della Trinità. E’ Gesù che le parla:

107. Ama senza limite, figliola mia; ama alla follia, e mi conoscerai meglio. 108. Va al tuo dovere; vacci con ardimento, con gli occhi fissi su di me, che ti amo e ti aspetto. 109. Ho amato la sofferenza, io, l’Uomo dei Dolori; l’ho scelta perché quando è offerta con amore, ripara i peccati. E’ l’amore che ripara, perché ciò che offende Dio nel peccato, è la mancanza di amore Però quando la sofferenza si unisce all’amore, le prove d’amore date con la sofferenza sono una vera riparazione offerta a Dio. E’ dare a Dio qualcosa che egli non ha nel suo cielo. Così ho scelto la sofferenza perché tutte, tutte le mie creature, anche le più miserabili come te, possano avere qualcosa di prezioso da offrire a Dio. (…) Ah! Aiutare le anime a scoprirmi ed accogliermi, è la più urgente delle carità! 113. La felicità sta nella vita nascosta. La felicità consiste nel vivere nell’amicizia della Santa Trinità. Ma la vita dello spirito è fragile. Bisogna preservarla nell’ombra ove si dischiude. (…) 115. Per il lavoro (…) fa’ di più del sufficiente, questo supplemento mi è tanto gradito: lo vedo, ne tengo conto. Niente è inutile, niente si perde… 116. E’ questo l’amore: rivestire gli altri di ciò che li rende graditi a Dio. Dare loro perfino le nostre idee, il meglio del nostro pensiero… Non solo permettere che se ne impossessino, ma adornarli di tutto ciò che può abbellirli. 118. Non appena stai in ascolto dentro di te, mi ritrovi: sono già presente, in attesa, ed è così in ogni anima. Come coloro che si amano, fissano durante il giorno degli appuntmenti in cui si consacrano unicamente gli uni agli altri, così noi abbiamo i nostri appuntamenti: gli Uffici del giorno e della notte, la Messa, la Comunione… 119. Hai capito come obbedisco io? Io mi do, cedo ai desideri di tutti. Tu fa lo stesso. La Madre Vicaria desidera che tu vada più presto in giardino: accontentala. La Tua Superiora desidera che tu stia il meno possibile nella tua cella, cedi…Che t’importa di stare qua o là? Io t’accompagno dappertutto. 134. (…) Vorresti vedermi amato da tutti gli uomini? Nella misura in cui mi amerai, vi contribuirai, perché l’amore è una corrente irresistibile, più potente del peso dei peccati. Una sola anima, per quanto sia piccola, pervasa dall’amore può trascinare una moltitudine. 143. Io vivo nel Santo Sacramento, con la Presenza reale…Io sono vivo anche, con la Presenza reale, in ogni anima in stato di grazia. Perché non adorate in spirito la mia Presenza nel prossimo? Il prossimo sono sempre io, io che vi chiedo e che ci do. La Santa Trinità sta là nella sua anima. E, se ne è cacciata col peccato, aiutate il vostro prossimo a riaccoglierla, trattandolo come se già io abitassi in lui.

La sofferenza, le prove, non giriamoci più intorno, vengono per portare noi stessi e quante più anime possibile a Dio. Perché la vita della nostra anima e il ritorno di tutti i figli a Dio sono la sola cose perennemente importante e urgente a tutte le latitudini ed in ogni epoca. Suor Maria della Trinità è uno sherpa che può aiutarci nella scalata alla vetta più alta.




Leggi anche:
Tutto quello che non ho donato l’ho perso

ACQUISTA IL VOLUME

COVER COLLOQUIO INTERIORE
EDIZIONI TERRA SANTA
  • 1
  • 2
Tags:
monachevita spiritualevocazione femminile
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni