Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Oggi Gesù vuole entrare nella grotta fredda del tuo cuore: lo accoglierai?

Condividi

Gesù è venuto, viene, ed è qui per farsi mendicante di amore, per bussare al cuore dell’umanità.

di Chiara Amirante

Colui che è l’inenarrabile, l’irraggiungibile, Colui che non possiamo afferrare neanche con il pensiero più fantastico, si rende palpabile, piccolo, bambino, per porre la sua tenda fra gli uomini. Non so quante volte ci soffermiamo su questa verità incredibile del cristianesimo! Gesù è venuto, viene, ed è qui per farsi mendicante di amore, per bussare al cuore dell’umanità.

Ma questa grande notizia si scontra con la grande tragedia dell’umanità che si ripete in questi tempi: quanti cristiani di fatto vivono un ateismo pratico senza neanche accorgersene, si lasciano avvelenare l’anima con la mentalità del mondo tanto da oscurare questa grande notizia che dovrebbe essere sempre fonte di nuovo entusiasmo in ogni attimo della nostra giornata!

E ancora oggi il dramma si ripete: «non c’era posto per loro negli alberghi»… si ripete il dramma della nostra follia, della nostra superbia, della nostra cecità. Non c’era posto per lui negli alberghi e ancora oggi non c’è posto per lui nel nostro cuore. Anche oggi lui è qui, e vuole entrare nella povera grotticina un po’ fredda del nostro cuore; e ci chiede: mi accoglierai tu?

Il Vangelo di Giovanni dice: «Non sono venuto per condannare il mondo ma per salvare il mondo». Lui conosce meglio di noi quali sono i frutti devastanti del peccato nella nostra vita, quali sono i frutti di morte, le ferite profonde che ogni nostro “no” all’amore produce nel cuore degli altri e nel nostro cuore, quali sono le tante catene, le tante dipendenze, che quando ci lasciamo portare dalla nostra concupiscenza ci rendono schiavi in maniera subdola, senza che noi ce ne accorgiamo. Lui non ci giudica! Ecco, Gesù ci salva da questo baratro di tenebre in cui sprofondiamo ogni volta che chiudiamo il cuore. Pensate quanto ci ama questo Dio! Un Dio che si fa uomo, che si fa pane, che si fa bambino, che chiede a ciascuno di noi di aprire il nostro cuore perché lui possa dimorare in noi: non è fantastico?! È così pazzo d’amore per noi!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.