Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconFor Her
line break icon

La famiglia… che stupendo casino!

Pixabay

Silvia Lucchetti - pubblicato il 21/12/18

Istruzioni per vivere felici amandosi senza l’illusione di essere perfetti

“Rocambolesckin, manuale di felicità per famiglie imperfette”, di Michela Serangeli e Christian Cinti (Tau Editrice) è un simpatico e brillante vademecum, per niente leggero, rivolto ai genitori e a tutti coloro che hanno a che fare con i bambini con lo scopo dichiarato di dispensare pillole di saggezza cristianamente ispirate per (ri)scoprire e vivere la bellezza della famiglia vera, non quella romanzata, alle prese tutti i giorni con le sue fragilità e difficoltà. Gli autori, partendo dalla loro sofferta condizione di coppia sterile che ha adottato due vivacissimi bambini colombiani, Miguel Àngel e Moisés David, i quali quotidianamente mettono alla prova e spiazzano i genitori, presentano la “Teoria del Rocamboleskin”, fantasioso neologismo da essi stessi coniato che condensa quanto hanno tratto dalla loro stimolante esperienza illuminata dalla Fede.

Cos’è il Rocamboleskin?

“Il Rocamboleskin è un attributo della sostanza della famiglia che potremmo sintetizzare come segue: un gran casino. Rocamboleskin è quando niente è come ti aspetteresti, niente fila liscio, niente riesce al primo colpo, ma neanche al secondo, al terzo, al quarto (…) è quando niente è prevedibile, niente è lineare, ma tutto è incredibilmente bello. Il Rocamboleskin ti spiazza continuamente, è una vera rottura, ma non compromette e non pregiudica mai la bellezza familiare, anzi”.

Infatti l’assunto di base “(…) è che in realtà le famiglie perfette non esistono. Non crediate a quelli che si sforzano di sembrare tutti precisi e puntuali, sempre corretti, in ordine, esatti. Non esistono famiglie perfette. Esistono, semmai, famiglie perfettine, che vogliono far credere a tutti, a se stesse per prime, di essere perfette”.




Leggi anche:
Come si fa a ringraziare Dio per la propria sterilità? La storia di Michela e Christian

Anche le famiglie naturali sono in fondo sempre adottive

L’ulteriore riflessione che viene proposta è che se la loro è una famiglia adottiva per definizione, anche le famiglie naturali sono in fondo sempre adottive per il fatto che…

“(…) i figli non ti appartengono davvero. Cioè non sono i tuoi. Neanche se li hai concepiti e partoriti. Non sono una proprietà. Questo, per ovvi motivi, nella famiglia adottiva è lampante, ma è vero anche per la famiglia naturale (…) visto che i figli appartengono a Dio, il quale vi ha scelto e ve li ha donati perché ve ne prendiate cura accompagnandoli a spiccare il volo, un giorno”.

Prima o poi tutte le famiglie, naturali o adottive, quelle che quotidianamente arrancano o quelle felici e ben ordinate, fanno esperienza del Rocamboleskin, di quegli scossoni più o meno grandi che prima o poi arrivano e della conseguente necessaria risposta che, a seconda di come si reagisce, “(…) può dare luogo ad effetti molto diversi. Ovvero può dar luogo ad effetti molto negativi o ad effetti molto positivi”.

Flessibilità sì, ma non troppa

Quale è il segreto per trarre benefici dal Rocamboleskin e sfruttare il suo potenziale trasformativo di crescita? Per Michela e Christian la risposta sta nella flessibilità.

“(…) Occorre quel tanto di flessibilità che serve per adattarsi al cambiamento e al fuori schema, per rivedere i propri programmi, per non lasciarsi schiacciare dalla situazione quando va fuori controllo o quando si viene sorpresi da un elemento di novità che mette in crisi”.




Leggi anche:
Emanuela e Marcello: 9 sotto un tetto… d’amore e Provvidenza

  • 1
  • 2
Tags:
famigliafelicità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni