Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconArte e Viaggi
line break icon

Presepi da tutto il mondo narrano la più grande storia mai raccontata

Zelda Caldwell - pubblicato il 17/12/18

Questi presepi artigianali presentano la nascita di Gesù vista attraverso lenti culturali diverse

La storia del presepe risale a San Francesco d’Assisi, che alla vigilia del Natale del 1223 allestì a Greccio una scena con animali vivi e abitanti del paese che rappresentavano il Bambino Gesù, la Madonna, San Giuseppe, i Magi, i pastori e gli angeli.

La notizia di quel presepe vivente si diffuse e acquistò popolarità, ispirando gli artigiani a creare dei presepi che potessero essere mostrati in chiese o case private. Nella Napoli del Settecento vennero realizzate alcune delle scene più elaborate, con figure e accessori in miniatura, che le famiglie facoltose mettevano in mostra nelle settimane che precedevano il Natale.

La tradizione del presepe continua ancora oggi. Da quelli più elaborati italiani e spagnoli, con edifici architettonicamente molto dettagliati e vera acqua che scorre, a quelli vecchio stile fatti di argilla dei nativi americani, ciascuno di essi racconta la stessa storia della nascita di Gesù in una mangiatoia, “la più grande storia mai raccontata”.

Con le parole di Benedetto XVI, “nascendo nella povertà del presepe, Gesù viene ad offrire a tutti quella gioia e quella pace che sole possono colmare l’attesa dell’animo umano”.

Nei suoi libri Nativities of the World e il volume collegato Nativities of the Southwest, la collezionista Susan Topp Weber presenta splendide fotografie a colori di alcuni dei presepi più belli delle collezioni private.

Secondo la Weber, i collezionisti statunitensi di presepi ne cercano una grande varietà, a differenza di quelli europei che lavorano per estendere quelli che già possiedono. Nei suoi libri figurano presepi di Europa, Australia, Messico, America Centrale e Meridionale, Medio Oriente, Africa, Asia e Stati Uniti, e la maggior parte delle immagini non è mai stata pubblicata prima.

Tags:
presepe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni