Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 28 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconFor Her
line break icon

Il matrimonio si rafforza anche litigando

COPPIA, GUARDARSI, LITIGIO

Shutterstock

Matrimonio cristiano - pubblicato il 12/12/18

Stare bene insieme non è mostrarsi sempre sorridenti e impeccabili, ma essere capaci di desiderare un'unità nonostante le differenze.

di Antonio e Luisa

Oggi voglio iniziare con un breve aneddoto. Un missionario si trova ospite di una coppia sposata da cinquant’anni anni e, dopo alcuni giorni durante la cena, chiede loro:

Non vi ho mai sentito litigare in questi giorni. Come fate? Qual è il vostro segreto?

Lo sposo risponde:

Beh, vede Padre, ora che mi ci fa pensare ha ragione. Non abbiamo mai litigato. Ogni volta che avverto che stiamo per farlo me ne vado in garage. Solo che così ho passato gli ultimi 50 anni in garage!

Naturalmente questa è una battuta. È una storiella però molto interessante per comprendere alcune dinamiche. Un rapporto per decollare ha bisogno di un terremoto a volte. Uomo e donna sono profondamente diversi. Hanno storie diverse, educazioni diverse, un modo si pensare diverso e, non meno importante, esperienze e ferite diverse. Quando ci si sposa si diventa uno, si mette tutto in comune, tutto per l’altro. Si dona tutto e si accoglie tutto. Questo inevitabilmente porta ad uno scontro tra due mondi diversi. Come due placche terrestri ci scontriamo e da questa collisione non può che verificarsi un terremoto. Un terremoto che mette in discussione la relazione e l’altro! Come fa a non capire? Come può comportarsi in questo modo? Come fanno a piacergli certe cose? Non capisce che io ho bisogno di questo e non di quello? Ecc. ecc.




Leggi anche:
I bambini litigano? Il marito brontola? Questa dritta di San Benedetto aiuta a mantenere la pace in famiglia

Un terremoto che all’inizio sembra distruggere tutto, ma che invece è un’occasione per ricostruire più forte e più bello di prima. Ricostruire la relazione capendo ogni volta qualcosa di più l’uno dell’altra. Imparando, ogni volta di più, ad essere empatico con l’altro. A comprendere che l’altro ha una sensibilità diversa.

COUPLE
By Simone van den Berg | Shutterstock

Capite come in questo modo il conflitto diventa costruttivo e come aiuti la coppia a trovare un equilibrio fondato sul desiderio di unità nonostante le differenze. Un’unità molto più ricca e bella che permette di allargare orizzonti e cuore. Permette di liberarsi di tutte quelle frustrazioni, di tutta quella rabbia e dei rancori che le situazioni irrisolte inevitabilmente creano. Alcune coppie continuano a nascondere i problemi come polvere sotto il tappeto. La casa sembra così impeccabile. Pian piano quella polvere si accumula, l’aria diventa viziata e irrespirabile e, presto o tardi, soffocante.




Leggi anche:
Come mio marito ed io abbiamo imparato a litigare bene

Per questo è importante confrontarsi e, a volte, anche litigare. Farlo però bene. Senza uccidere con le nostre parole l’altro. Sappiamo bene, quando vogliamo, come far male all’altro, come ferirlo in modo profondo e mortale. Ecco non facciamolo. Dobbiamo anche nel litigio custodire la nostra coppia e voler bene all’altro. Perchè poi si farà pace, ma le parole dette se hanno ferito nel profondo, lasceranno una ferita ulteriore da rimarginare.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
famigliamatrimoniorabbia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
messe avec masques
Lucandrea Massaro
Cambia di nuovo il Rito della pace durante la Messa
7
BRUISED CORTO ANIMATO ROK WON HWANG
Catholic Link
Corto animato: abbracciami, Signore, perché nel dolore voglio rif...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni