Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I giorni di speciale devozione ai santi angeli

Condividi

Tre date che tutti noi dovremmo segnare sul calendario per sentire più vicini i nostri angeli custodi

Giorni di speciale devozione all’angelo custode: San Giovanni Bosco, che ha avuto un rapporto molto intenso con il suo angelo, ne indica tre, come riporta Don Marcello Stanzione in Gli angeli di San Giovanni Bosco(La Fontana di Siloe).

FATHER GIOVANNI BOSCO
Domaine Public
San Giovanni Bosco

Astinenza ed elemosina il martedì

1° «Il Martedi di ogni settimana – riporta Don Bosco nei suoi scritti – è giorno consacrato dalla Chiesa in modo particolare al culto de’santi Angeli. Ad imitazione di san Luigi Gonzaga, amantissimo particolarmente del suo Custode, non lasciale in tal giorno di onorare il vostro Tutelare con più tenera e distinta divozione, praticando qualche special mortificazione, come di astinenza, di preghiera colle braccia in croce, baciando l’immagine di Gesù Crocifisso, e se potete fate qualche limosina conforme al consiglio di san Raffaele» (Bona est oratio cum ieiunio, Job.12, 8).

Leggi anche: Sei preoccupato per i tuoi figli? Recita questa preghiera al loro angelo custode

Comunione e pietà nel giorno della propria nascita

2° «Il giorno della vostra nascita fu il primo ad esser distinto dalla sua custodia; perciò rinnovate tutte le promesse, che alla presenza di lui faceste nel battesimo, cioè di voler imitar Gesù Cristo e osservare la sua santa legge. Un tal giorno santificatelo con una comunione fervorosa; con qualche più lunga preghiera od altro esercizio di pietà più segnalato in segno di riconoscenza di quel primo amore, col quale l’Angelo prese cura di voi».

Leggi anche: La breve preghiera che ogni cristiano dovrebbe recitare mattina e sera all’Angelo Custode

Nel primo giorno del mese meditazioni sulla morte

3° «Nel primo giorno d’ogni mese, buon per noi, se imitando il divoto costume di tante anime buone, che han premura di lor salute, procureremo di meditare qualche massima eterna, col riflettere seriamente al gran fine per cui fummo da Dio creati, qual sia lo stato di nostra coscienza, se la morte ci cogliesse in tale momento, che sarebbe dell’anima nostra?».

Dopo queste meditazioni sulla morte terrena, San Giovanni Bosco ci consiglia di accostarci ai sacramenti in grazia di Dio.

I sacramenti nel giorno della festa

Il santo salesiano ci invita a ravvivare «spesso la fede della presenza del vostro Angelo, che è con voi ovunque siate». In particolare, in vista del 2 ottobre, giorno che in cui ricade una simbolica festa di tutti gli Angeli Custodi, «ricorrete al vostro buon Angelo con preghiere affettuose e piene di santa fiducia, acciocché non permetta che abbiate a macchiarvi di colpa, celebratene in questo giorno la festa coll’accostarvi fervorosamente ai Ss. Sacramenti della confessione e comunione».

Leggi anche: Esercizio di devozione all’angelo custode: fallo anche tu

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni