Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Cos’è quella scultura inquietante dietro il Papa nell’Aula Paolo VI?

Condividi

La Resurrezione presenta Gesù che emerge da un'apocalisse nucleare

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Le fotografie di un bambino che ha interrotto l’udienza settimanale del Papa per tirare la mano coperta dal guanto bianco di una guardia svizzera hanno spopolato su Internet nei giorni scorsi.

Le immagini mostrano Papa Francesco divertito nell’Aula Paolo VI, e alcuni hanno utilizzato i social media per chiedere cosa rappresenti la scultura che si vede dietro al Pontefice.

Si tratta della monumentale La Resurrezione, realizzata dallo scultore Pericle Fazzini, che nel 1965 venne incaricato dal Vaticano di elaborare uno sfondo per la moderna sala delle udienze Paolo VI. Quando le condizioni meteorologiche impediscono al Papa di svolgere la sua udienza settimanale in Piazza San Pietro, l’incontro si svolge qui.

La scultura, di 20 metri per 7, sembra spaventosa perché è questo il suo obiettivo – rappresenta Gesù che esce da un cratere di una bomba nucleare nell’orto del Getsemani.

Fazzini, morto nel 1987, spiegò qual era stata la sua ispirazione per realizzare la scultura:

“All’improvviso mi è venuta in mente l’idea di Cristo che predica per duemila anni, e poi il luogo in cui ha predicato per l’ultima volta: l’orto degli ulivi, il Getsemani”, ha affermato come viene riferito nel suo necrologio sul New York Times.

“Ho pensato di rappresentare Cristo come se stesse risorgendo nuovamente dall’esplosione di quell’orto, luogo pacifico delle Sue ultime preghiere. Cristo emerge da questo cratere aperto da una bomba nucleare – un’esplosione atroce, un vortice di violenza ed energia”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.