Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 09 Dicembre |
San Juan Diego Cuauhtlatoatzin
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Cos’è quella scultura inquietante dietro il Papa nell’Aula Paolo VI?

web3-am112818-pope-francis-general-audience-november-28-2018-antoine-mekary-i-media-am_4511

Zelda Caldwell - pubblicato il 11/12/18

La Resurrezione presenta Gesù che emerge da un'apocalisse nucleare

Le fotografie di un bambino che ha interrotto l’udienza settimanale del Papa per tirare la mano coperta dal guanto bianco di una guardia svizzera hanno spopolato su Internet nei giorni scorsi.

Le immagini mostrano Papa Francesco divertito nell’Aula Paolo VI, e alcuni hanno utilizzato i social media per chiedere cosa rappresenti la scultura che si vede dietro al Pontefice.

Si tratta della monumentale La Resurrezione, realizzata dallo scultore Pericle Fazzini, che nel 1965 venne incaricato dal Vaticano di elaborare uno sfondo per la moderna sala delle udienze Paolo VI. Quando le condizioni meteorologiche impediscono al Papa di svolgere la sua udienza settimanale in Piazza San Pietro, l’incontro si svolge qui.

La scultura, di 20 metri per 7, sembra spaventosa perché è questo il suo obiettivo – rappresenta Gesù che esce da un cratere di una bomba nucleare nell’orto del Getsemani.

Fazzini, morto nel 1987, spiegò qual era stata la sua ispirazione per realizzare la scultura:

“All’improvviso mi è venuta in mente l’idea di Cristo che predica per duemila anni, e poi il luogo in cui ha predicato per l’ultima volta: l’orto degli ulivi, il Getsemani”, ha affermato come viene riferito nel suo necrologio sul New York Times.

“Ho pensato di rappresentare Cristo come se stesse risorgendo nuovamente dall’esplosione di quell’orto, luogo pacifico delle Sue ultime preghiere. Cristo emerge da questo cratere aperto da una bomba nucleare – un’esplosione atroce, un vortice di violenza ed energia”.

Tags:
gesù cristopaparesurrezionesculturavaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni