Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
San Pascual Baylón
home iconChiesa
line break icon

Sapevate che San Giovanni Battista è stato il primo hipster?

HIPSTER;BIKE;DESERT

Joshua Resnick | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 02/12/18

Riuscite a pensare a una persona più autentica e controcorrente?

Sapevate che San Giovanni Battista è stato il primo hipster?

Secondo una definizione dell’Urban Dictionary, un hipster è una persona “tipicamente sui 20-30 anni che valorizza il pensiero indipendente, controcorrente… la creatività, l’intelligenza e le battute spiritose”. Un hipster spesso porta “i capelli tagliati in modo disordinato”, barba e abiti antiquati spesso trovati in un negozio dell’usato, e il suo stile “non viene influenzato dalla pubblicità e dai media principali”.

Gli hipster in genere mangiano frutta e verdure equo-solidali e possiedono una bicicletta a scatto fisso che portano ovunque, preferendo mezzi di trasporto che non danneggiano l’ambiente. Sono anche molto aperti sulle questioni sociali.

In base a questa definizione, San Giovanni Battista era proprio un hipster già 2.000 anni fa!

Siete un po’ confusi? Vediamo di spiegare meglio questa definizione.

Un vero hipster dovrebbe quindi guardare a San Giovanni Battista per trarre ispirazione, perché è stato un uomo del suo tempo che non si curava di quello che pensavano gli altri e ha preparato il mondo al più grande “movimento sociale” di tutti i tempi.

Quello che lo pone come modello (e non solo per gli hipster) è il fatto che le sue azioni non erano né un capriccio passeggero né una facciata, ma un’autentica ispirazione di Dio. La sua santità non derivava da quello che indossava, mangiava o sembrava, ma dalla sua salda fiducia in Dio e nel fatto che Questi sarebbe tornato per salvare il suo popolo. Credeva davvero nella sua missione e ha aiutato gli altri a vedere che Gesù non era un semplice profeta, ma l’“Agnello di Dio”. È per questo che Giovanni Battista non è stato solo un “hipster”, ma un santo.

Tags:
hipstersan giovanni battista
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni