Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 07 Maggio |
Santa Rosa Venerini
home iconFor Her
line break icon

Sentirsi forti è essere forti!

Shutterstock

Silvana De Mari - pubblicato il 30/11/18

Cominciamo a dare per scontato che siamo molto più forti di quanto pensino la psicologia e i giornali femminili.

Da sempre noi siamo abituati a considerarci dei turaccioli in balia delle onde delle nostre emozioni.

Sono spaventata.
Sono stufo.
Sono di umore fetido.
Sto da schifo.

Queste sono le frasi che si ripetono, ovunque.
Le emozioni ci travolgono e schiacciano, convincendoci che nulla di tutto questo dipende da noi. Tutto dipende dai geni, nel senso di cromosomi non nel senso di persone molto intelligente, e/o dalla situazione sociale e/o dall’infanzia.

Noi siamo la stessa umanità che è sopravvissuta all’era glaciale e alla peste del ‘300.
Il nostro coraggio è stato dimenticato nel dogma freudiano della non risolvibilità del trauma che ha inghiottito il presente, cancellato il nostro passato e appeso il nostro futuro alla sindrome post traumatica da stress.




Leggi anche:
Perché lamentarsi sempre? È più intelligente cercare di essere felici!

Una folta corrente di psicologi e psicoterapeuti navigano nella certezza di questa teoria, con un continuo rilancio. Qualunque cosa sia successa, c’è bisogno della psicoterapia. Se qualcuno osa affermare che non ne ha bisogno, che non la vuole, che desidera essere lasciato in pace, è sicuro di poter aggiustare la sua vita da solo, viene immediatamente etichettato come gravissimo caso di resistenza. Negli Stati Uniti dopo incidenti di massa, tutti sono costretti a parlare con lo psicologo, ed è sempre più difficile sottrarsi. L’ipotesi che la psicoterapia possa per qualcuno anche essere inutile, perché potrebbe essere possibile guarire senza, che qualche volta possa essere dannosa, perché in medicina tutto quello che ha una qualche influenza, può anche essere dannoso, e perché in medicina ogni cosa, se usata male, fa danni terribili, non viene mai presa in considerazione.

Sempre più trionfanti, ci avviamo verso la medicalizzazione di ogni aspetto della nostra vita.
Noi siamo i nostri traumi, inchiodati per sempre al nostro passato. In realtà, la teoria del trauma è a sua volta un trauma. Dal punto di vista psicologico, noi siamo quello che pensiamo di essere. Se pensiamo di essere traumatizzati, traumatizzabili e fragili, perché questa è la teoria corrente, saremo fragili, traumatizzabili e traumatizzati. Siamo l’umanità, siamo sopravvissuti alla peste nera e alla seconda guerra mondiale. Cominciamo a dare per scontato che siamo molto più forti di quanto pensino la psicologia e i giornali femminili. Cominciamo a ripetercelo: non c’è niente che mi faccia paura, non c’è niente che possa destabilizzarmi, non c’è niente che mi metta in ansia. Non c’è stato niente che ha fermato i nostri antenati. Siamo vivi ed esistiamo perché hanno combattuto con le tigri di denti a sciabola, respinto le navi saracene e inventato gli antibiotici. Sentirsi forti è essere forti. Sentirsi deboli ed essere deboli sono la stessa cosa. Tanto vale essere forti. Molto più divertente.




Leggi anche:
Non importa che faccia hai, ma che faccia fai!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
forzapsicologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
3
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
4
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
5
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
6
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
7
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni