Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 23 Settembre |
San Maurizio
home iconFor Her
line break icon

Pandas: la sindrome che genitori e pediatri devono imparare a riconoscere

Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 29/11/18

Lo streptococco beta emolitico di gruppo A viene ritenuto responsabile di numerosi sintomi neurologici e pediatrici ad esordio infantile

Avete mai sentito parlare di un disturbo denominato Pandas? Nel numero di dicembre di BenEssere, la salute con l’anima che trovate già in edicola è apparso un interessante articolo a firma Mirko Nuzzolo in collaborazione con Giuliana Galardini fondatrice di Pandas Italia.

Questo termine deriva dall’acronimo di Pediatric autoimmune neuropsychiatric disorder associated with A streptococci, ovvero disordine neuropsichiatrico autoimmune pediatrico associato con lo streptococco beta emolitico di gruppo A (uno dei batteri patogeni più aggressivi).




Leggi anche:
Dai tic allo streptococco: le PANDAS

Si tratta di una sindrome individuata recentemente da una ricercatrice del National Institute of Mental Health (Stati Uniti), che nel 1998 pubblicò sull’American Journal of Psychiatry i risultati di uno storico studio effettuato su 50 bambini affetti da Pandas.

Nell’articolo viene fatto cenno dell’esperienza di Giuliana Galardini, fondatrice della onlus Pandas Italia, che a partire dalla vicenda personale che ha visto il suo primo figlio curato efficacemente prima dell’adolescenza, si batte per sensibilizzare la comunità scientifica e l’opinione pubblica sull’importanza di riconoscere precocemente questo quadro clinico.

Quali sono i sintomi?

Non è così facile riconoscere i bambini con questa sindrome perché i sintomi d’esordio sono diversi da caso a caso, anche se la loro caratteristica principale va rintracciata nel cambiamento repentino dei comportamenti e nella loro “stranezza”:

«Dalla sera alla mattina il bambino cambia, al punto tale che molti genitori riferiscono di non riconoscere più il proprio figlio. I sintomi più diffusi sono il Disturbo ossessivo compulsivo (Doc in italiano, Odc in inglese) o tic motori o vocali» afferma la fondatrice, ma possono essere presenti una grande varietà di manifestazioni psichiatriche e neurologiche.


PEDIATRA, BAMBINA, TAMPONE

Leggi anche:
Infezioni da streptococco: come si diagnosticano e come si curano

Questo quadro clinico non è stato ancora ufficialmente riconosciuto come una specifica malattia, per cui non ci sono statistiche attendibili sul numero dei bambini Pandas. Negli Stati Uniti, dove sono state realizzate delle ricerche “ufficiose”, si ritiene vi sia un caso Pandas ogni 100 bambini.

Non esiste un protocollo scientificamente approvato circa le modalità di cura e i tempi di somministrazione in cui le terapie vanno effettuate. In molti casi, specie se la malattia viene diagnosticata precocemente, gli antibiotici appaiono sufficienti a dominare i sintomi senza dover ricorrere a farmaci attivi sul sistema nervoso centrale.

L’articolo si concentra su molti altri aspetti della Pandas e termina con l’auspicio che grazie a studi più ampi, si possa giungere a definire il percorso diagnostico e terapeutico migliore per la salute dei nostri bambini.


GIRL MOUTH DOCTOR

Leggi anche:
E se mio figlio ha lo streptococco? Che cos’è, come si cura, quali le possibili complicazioni

Tags:
bambinimalattiasalute
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni