Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
San Pascual Baylón
home iconStorie
line break icon

La missione del “madonnaro”: dipingo Maria per strada, e lei non si offende anche se la calpestano

Ave Maria - Tv 2000

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 27/11/18

Gennaro Troia dice che la parte più difficile da dipingere sono gli occhi. Ecco perchè

Il ‘madonnaro’ campano Gennaro Troia è stato tra i protagonisti della sesta puntata del programma ‘Ave Maria’ andata in onda su Tv2000 il 20 novembre 2018

Intervistato da don Marco Pozza, ha svelato i trucchi della sua arte: disegnare la Madonna sui pavimenti delle strade.

Gli occhi

Gli occhi, secondo Troia, sono la parte più difficile da disegnare «perché devi dare le espressioni del quadro che stai interpretando. La Madonna ha mille espressioni, può essere triste se è un’Addolorata, può essere felice e gioiosa se è una Natività, oppure anche stanca. La Madonna ha migliaia di espressioni proprio perché è l’espressione della vita, tutta!».

La Madonna di Pompei

L’immagine di Maria a cui è più legato il “madonnaro” è la Madonna di Pompei. «Perché? Per eredità: perché un bel regalo che posso fare a mia madre non è comprarle un maglione, comprarle una cosa materiale, ma portarla dalla Madonna di Pompei. Portarla a messa la domenica mattina è già un regalo bellissimo, solo che a volte non lo posso fare (…) Devo tornare, devo accompagnare un po’ più spesso mia madre a trovare la sua madonnina.

POMPEI
Public domain


ARCHANGEL

Leggi anche:
L’Angelo Custode delle santissime immagini della Madonna

La preghiera e la croce

Poi il “madonnaro” rivela: «Sono talmente concentrato nel disegno che spesso in situazioni difficili prego anche mentre dipingo, pregol’Ave Maria, perché la preghiera della Madonna. ‘Salve Regina’ non la conosco, il ‘Credo’ non me lo ricordo, ‘Ave Maria’ e ‘Padre Nostro’ perlomeno… Quando comincio un disegno mi inginocchio e mi faccio il segno della croce. È una richiesta d’aiuto: non farmi arrivare i vigili, non far piovere, non farmi trovare il prepotente del villaggio».

“Maria non s’offende”

La cosa che più colpisce Gennaro è che «quando hai finito di dipingere un volto di Maria, per terra sulla strada, tu te ne vai e gente magari distratta ci passa sopra con le carrozzine, a piedi, lo calpesta. Maria non si offende non fa la preziosa: rimane lì ed è il segno più bello dell’umiltà di Maria».


OUR LADY OF THE FORSAKEN

Leggi anche:
Questa statua della Madonna è stata realizzata dagli angeli?

“Catechesi pura”

E su chi calpesta quelle immagini della Madonna dipinte a terra, dice: «C’è una parte di credenti che non ci apprezza molto perché pensa che tanto, quando ce ne andiamo, la gente cammina sulla Madonna. Forse queste persone non hanno colto il segno dell’umiltà, e se quell’immagine poi svanisce, comunque lascia per alcuni giorni il ricordo. Magari uno ricorda che tre giorni prima lì ha pregato, che gli è andata bene una cosa perché ha pregato lì, Questa è catechesi pura».




Leggi anche:
Sapete qual è la prima immagine della Madonna che ha venerato Bergoglio?

Tags:
madonna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni