Aleteia
lunedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
For Her

Non era nemmeno battezzata e oggi è una suora di clausura!

Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 22/11/18

Suor Clara Grazia era una ragazza lontana dalla fede che non aveva ricevuto neppure il Battesimo. Poi un giorno è capitata a San Giovanni Rotondo e tutto è cambiato, anzi, cominciato!

Il Signore si manifesta nella vita di ciascuno di noi nei momenti più improbabili, nelle situazioni più insolite. Anche per Clara Florencia Pavito è accaduto così come racconta Credere. Classe 1979, nata a Buones Aires, arriva in Italia a 21 anni per studiare lingue all’Università La Sapienza di Roma. La sua famiglia di origini italiane non crede in Dio e non la battezza per lasciarla libera di scegliere da grande.

L’amore per l’arte e il fidanzamento

A Roma si dedica allo studio, si innamora dell’arte e di un ragazzo con il quale comincia a costruire la sua vita. Il tempo scorre così, senza che apparentemente nulli turbi i suoi piani. Eppure accade qualcosa: un fuoriprogramma che scombussola la sua esistenza.

Galeotto fu un fuoriprogramma a San Giovanni Rotondo

Di ritorno da una vacanza estiva con i genitori, a causa di una serie di pericolosi incendi, Clara e la sua famiglia sono costretti a cambiare tragitto e si recano a San Giovanni Rotondo per passare la notte. La ragazza è curiosa di visitare i luoghi in cui visse il famoso frate di Pietrelcina:

«Dopo aver sostato davanti alla teca con il corpo dell’allora beato frate più con curiosità che con devozione, sono passata al negozio dei souvenir per cercare qualcosa da leggere» (Ibidem).




Leggi anche:


Il Vangelo tascabile

Non resta folgorata, non vive nessuna emozione particolare, nel suo cuore non nasce una devozione istantanea ma le viene voglia di leggere qualcosa e cerca un libro al negozio di souvenir. L’unico testo che trova è un Vangelo tascabile, lo compra, “meglio di niente” forse avrà pensato. Il viaggio di ritorno in macchina lo passa immersa negli Atti degli apostoli perché Clara comincia a leggere anche il Vangelo come fa di solito con i libri: al contrario, partendo dalla fine. San Paolo la colpisce e le fa pensare che essere santi è bello e possibile:

«Se lui che era un iroso, un fanatico e un violento è diventato santo, voglio diventare anch’io santa come lui» (Ibidem)

Voglio battezzarmi

La prima cosa che fa quando arriva a Roma è chiedere il Battesimo e nella sua ingenuità crede di poterlo ricevere immediatamente:

«Negli Atti degli apostoli avevo letto l’episodio di Filippo che battezza un ministro etiope. “Ecco, qui c’è dell’acqua: che cosa m’impedisce di essere battezzato?”, aveva detto l’eunuco. Credevo davvero che anch’io sarei stata immediatamente battezzata come lui…» (Credere).

La fine della convivenza

Da quel giorno comincia il suo cammino di conversione, la sua vita cambia poco a poco ma drasticamente: inizia il catecumenato per venire battezzata, interrompe la storia e la convivenza con il suo fidanzato, comincia a chiedersi quale sia il senso della vita e più si avvicina a Gesù più tutto diventa chiaro.

«Quando c’è Dio in una relazione la verità di noi stessi viene alla luce e i nostri desideri profondi emergono con forza mettendo in discussione le nostre scelte quotidiane. Man mano che mi avvicinavo a Cristo queste scelte diventavano coerenti con la fede che mi accingevo ad abbracciare, così, pur nel dolore della separazione, ci siamo lasciati. È stato un tempo di maggiore preghiera e abbandono alla volontà di Dio che diventava provvidenza, presenza, Parola e alleanza» (Ibidem).




Leggi anche:
Solo con la clausura riesco ad abbracciare così tante persone

Il Battesimo nella notte di Pasqua

Nella notte di Pasqua del 2009 riceve i sacramenti e per la prima volta celebra la risurrezione di Cristo.

«Da quella notte di Pasqua la mia vita è cambiata radicalmente e ogni volta so che posso tornare a quel fonte dove troverò lui che mi restituisce l’immagine originaria di una figlia amata da sempre».

Il monastero di clausura delle clarisse

Nel settembre del 2012 entra nel monastero delle clarisse di Terni dopo aver frequentato un cammino di fede dai frati a Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Nel 2016 professa i voti provvisori davanti alla mamma Lilian e la nonna Olga di 87 anni venute per l’occasione da Buenos Aires e prende il nome di Suor Clara Grazia e nel 2019 pronuncerà quelli definitivi.

Quello che il Signore aveva in serbo per lei era molto più grande e sorprendente di ciò che la giovane Clara aveva immaginato. Oggi che è sposa di Cristo, prega insieme alle sue consorelle per la Chiesa e il mondo intero e soprattutto per i giovani senza fede. Davvero le nostre vie non sono le Sue vie che sono sempre più feconde e più belle!


Nun

Leggi anche:
Suor Raffaella, dalla clausura ha dato la vita per uno sconosciuto

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
clausurapadre pio
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
EVGENY AFINEEVSKY
Camille Dalmas
Come Afineevsky ha recuperato l‘estratto sull...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni