Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconFor Her
line break icon

Silvia Romano, dal sogno di far sorridere i bambini a un rapimento violento

SILVIA ROMANO

Facebook I Silvia Romano

Annalisa Teggi - pubblicato il 22/11/18

La sua bacheca Facebookè piena di frasi che ci suggeriscono un caparbio attaccamento al positivo della vita, un interesse aperto a sondare la bellezza del donarsi, il sogno di essere accanto ai piccoli più vulnerabili. Non conoscendola personalmente, s’intravede in lei una forza di cui tante volte lamentiamo la mancanza nei figli grandi e “bamboccioni”.

Una sua amica ha dichiarato:

«A chi dice che poteva stare “tranquilla” in Italia rispondiamo semplicemente che il suo sogno è aiutare i bambini nei Paesi in via di sviluppo. Ha studiato per quello, lotta per quello in cui crede, sul campo, ha imparato tre lingue oltre all’italiano, vuole lavorare nella cooperazione internazionale e deve fare esperienza. È riuscita a trovare, subito dopo la triennale, questa sorta di stage presso la onlus Africa Milele di Fano, nelle Marche, come volontaria, dopo l’esperienza di agosto con la Orphan’s Dreams. Ha calcolato i rischi, noi ragazzi siamo tutti con lei» (da Corriere)

Correre un rischio provoca sempre una frattura, può davvero portare conseguenze non calibrate fino all’ultima fibra di cervello. Applicato ad altri contesti il rischio è applaudito anche se significa solo irrazionalità sfrenata; in questo caso la spinta di un desiderio grande, impetuoso come tutti i nostri ideali giovanili, stava seguendo un percorso ragionato, coraggioso, messo alla prova per la prima vera volta sul campo.


TANZANIA PLAYGROUND

Leggi anche:
In Tanzania il primo parco giochi per disabili ha un cuore tutto italiano (VIDEO)

Mi auguro e prego che Silvia venga liberata al più presto, e spero sia lei a raccontarci presto la sua versione dei fatti, che ci riguarda tutti e tocca domande decisive: che ne è di un ideale buono quando si scontra col male? E’ tradito in modo irreparabile il nostro desiderio di fare il bene quando il contrappeso è una perdita grave? Dare la vita per gli altri è solo un bel sogno da ingenui? E’ meglio non affacciarsi oltre la porta di casa e starsene al sicuro?

  • 1
  • 2
Tags:
africarapimentovolontari
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni