Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dopo Venezia, Parigi, Aiuto alla Chiesa che Soffre tingerà di rosso anche la Grande Moschea!

Shutterstock
Condividi

In occasione della pubblicazione del rapporto sulla libertà religiosa nel mondo, Aiuto alla Chiesa che Soffre illuminerà domani, 22 novembre, quattro monumenti parigini: la basilica del Sacro Cuore a Montmartre, la grande sinagoga, la cattedrale ortodossa della Santa Trinità… e la grande moschea.

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Illuminare per denunciare, illuminare per ricordare, illuminare per non dimenticare. Domani, giovedì 22 novembre, in occasione della pubblicazione del rapporto sulla libertà religiosa, Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) illuminerà per tutta la notte diversi edifici parigini: la basilica del Sacro Cuore di Montmatre, la grande sinagoga, la cattedrale ortodossa della Santa Trinità… e la grande moschea. Nell’associazione di diritto pontificio è tangibile la soddisfazione:

Abbiamo contattato i responsabili di questi edifici religiosi tra maggio e giugno dello scorso anno. Abbiamo avuto via via tutti gli accordi, a parte quello con la grande moschea, che è arrivato proprio ieri, martedì 20 novembre. È un bel segnale, poter illuminare questi quattro edifici per una serata di unità.

Nel 2017 Aiuto alla Chiesa che Soffre aveva illuminato la basilica del Sacro Cuore di Montmartre, il Colosseo a Roma e il Cristo Redentore a Rio. Quest’anno la Sagrada Familia a Barcellona e la città di Venezia (ieri sera) sono oggetto di illuminazione.

«Il rosso è il colore del sangue. È la conseguenza, in troppi Paesi, dell’assenza di libertà religiosa», ricorda Marc Fromager, direttore di ACS.

Le illuminazioni del 22 novembre mostrano che differenti religioni sono capaci di mobilitarsi insieme per difendere la libertà religiosa. A qualche giorno dal 70mo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, il cui articolo 18 riconosce la libertà religiosa, questo evento costituisce un segnale forte contro l’indifferenza.

Avvia la galleria:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.