Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconSpiritualità
line break icon

Come abbattere i miei muri e lasciarmi conoscere?

padre Carlos Padilla - pubblicato il 15/11/18

Mi nascondo, mi rifugio. Non voglio che nessuno mi veda. Gesù cerca di entrare in me. E io vivo protetto. Perché non entri Lui che possiede tutto, sa tutto e ama tutto.

Credo che l’uomo oggi viva così riversato nel mondo da aver perso la sua interiorità. E io stesso mi rifugio nel cellulare quando resto da solo. Senza approfittare dei silenzi indesiderati. Sprecando la solitudine non scelta. Quanto è poco profonda la mia anima!

Vorrei vivere come dice padre José Kentenich: “Solo l’anima che si sforza di essere profondamente abbracciata a Dio resiste ai colpi di un tempo senza radici, senza vincoli, ed è capace di mantenersi salda, fedele alle proprie radici” [1].

Un’anima radicata. Gettare radici in un luogo, in un cuore, in Dio, è quello che più desidera il mio cuore che fugge, che si nasconde.

Non mi conosco e non permetto ad altri di conoscermi, che Dio mi conosca. Continua a spaventarmi quel mondo sconosciuto e nascosto nel mio subconscio che affiora spesso nei miei sogni.

Come si può educare la mia anima nascosta, le mie ombre più profonde?

Voglio permettere che Gesù mi guardi e sorrida.

Amo e odio. Grido e taccio. Nella mia vita osserva il mio andivenire sorridendo. Scopre le mie paure e accarezza le mie inquietudini.

Come posso permettergli di guardare nella mia anima? Abbatto i muri che ho costruito.

Lascio che la mia ferita, quella che mi fa più male, mostri a Gesù la porta di ingresso. Lì può entrare Maria, alla quale ho già dato tutto ciò che sono.

Solo Dio sa apprezzare la mia povertà e ama la mia piccolezza, e sorride. Non si spaventa tanto facilmente vedendomi cadere.

E non lo sorprendono le mie infedeltà. Quelle che mi sconcertano perché non mi conosco e non le accetto. Mi spaventano il mio peccato e il mio disordine.

Ma Gesù mi guarda commosso e innamorato. Come può amarmi tanto se io stesso non mi amo?

Neanch’io so tutto di me. Io, che voglio sapere tutto di tutti, non conosco la mia verità. E Dio invece la conosce.

Mi ha amato da quando mi ha generato, da quando ha sognato la mia vita. Sa cosa posso diventare. E ama anche le mie debolezze. Quelle che io detesto tanto. Ama le mie cadute, quelle mi umiliano. Ama la mia vita com’è e come può diventare.

Non mi giudica condannandomi, ma dandomi una nuova opportunità. Questo mi rallegra, mi dà pace. La sua misericordia mi salva. Non me ne voglio dimenticare.

[1] Kentenich Reader Tomo 2: Estudiar al Fundador, Peter Locher, Jonathan Niehaus

  • 1
  • 2
Tags:
conoscenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni