Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Matteo
home iconChiesa
line break icon

Dov’è la testa di San Giovanni Battista?

SAINT JOHN

Public domain

Maria Paola Daud - pubblicato il 09/11/18

Per tutte le parti in cui si trova dovrebbe aver avuto varie teste: il cranio è da una parte, la mandibola da un'altra...

Uno dei santi a cui si è più devoti è San Giovanni Battista, il profeta percursore di Gesù Cristo, morto decapitato nel 35 d. C., come ci narrano i Vangeli (Mt 14, 3-13).

Anche se si dice che i discepoli di Giovanni portarono via il suo corpo per seppellirlo, si sa che nel Medioevo il culto delle reliquie divenne talmente popolare che si iniziò a commerciare e a trafficare i resti dei santi.

Che ne è stato del corpo e della testa di San Giovanni Battista?

Nella basilica di San Silvestro in Capite, a Roma, viene venerata dal XII secolo quella che viene considerata la testa autentica di San Giovanni Battista, o piuttosto il cranio senza la mandibola, perché la “sacra mandibola”, o una delle venti mandibole, si trova a Viterbo. Per secoli il cranio è stato esposto in una semplice teca di vetro con l’iscrizione Caput Sti. Joannis Baptistae Praecursoris Domini, finché nel 2012 è stato costruito un prezioso reliquiario aggiungendo al cranio una mandibola di bronzo.

All’inizio ho spiegato che si crede sia la testa autentica, perché ce ne sono altre: quella esposta nella cattedrale di Notre-Dame de Amiens, portato da Costantinopoli nel 1206 durante la quarta crociata da un canonico, quella che si trova nella Grande Moschea di Damasco, in un santuario venerato sia dai cristiani che dai musulmani. Nel 2012 sono state analizzate alcune reliquie trovate in Bulgaria, vicino a Sozopol, a sud del Mar Nero. I risultati delle analisi hanno stabilito che risale al I secolo, e dalle iscrizioni dell’urna si crede che le reliquie siano appartenute a San Giovanni il Battista.

Tags:
reliquiasan giovanni battista
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni