Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Le “martiri della purezza” (FOTOGALLERY)

SAINT MARTYRS
Aleteia
Condividi

Da santa Agnese di Roma a Veronica Antale e Anna Kolesarova, recentemente beatificate, passando per tutte quelle che sono vissute nel solco di Maria Goretti. Scoprite le 14 ragazze riconosciute dalla Chiesa per aver protetto la loro purezza corporale e spirituale a prezzo della vita.

Chi sono le “martiri della purezza”? Con le beatificazioni settembrine della rumena Veronica Antal, 22 anni, e della sedicenne slovacca Anna Kolesarova, sono a oggi quasi una quindicina quelle che vengono così soprannominate. Per la maggior parte sono assai giovani, divenute sante, beate o proclamate venerabili. Le loro vite sono offerte come modello alle giovani generazioni per «riscoprire la bellezza di un vero amore e il valore della virtù della purezza nella loro vita», come aveva indicato il postulatore della causa di Anna Kolesarova, padre Marek Ondrej, il giorno della sua beatificazione.

Il corpo non è una merce. Come dice san Paolo, esso è «tempio dello Spirito Santo». Quanti hanno fatto violenza al corpo di queste ragazze hanno attentato alla loro persona, alla loro interiorità. E quelle, lottando con tutte le loro forze per proteggere quel tempio, e «preferendo morire» piuttosto che mancare alla loro totale fedeltà a Dio, ricordano che ogni cristiano è chiamato nella fede – quale che sia la forma in cui ciò avviene – a fare dono di sé stesso al Padre. Tutte avevano una grande fede. Tutte avevano il cuore puro e prendevano molto sul serio la loro vita di cristiane. A cominciare da sant’Agnese di Roma (290-303) fino a tutte quelle che sono vissute nel solco di Maria Goretti (1890-1902), considerata “l’icona” delle martiri della purezza.

Cliccate sulla prima immagine per avviare la galleria:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni