Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Mamme, che merenda preparate ai vostri bambini per la scuola?

Condividi

Lo spuntino di metà mattina ha il compito di spezza-digiuno ma non deve sostituirsi alla colazione. Ecco tutti i consigli utili

Lo spuntino di metà mattina è un piacevole intermezzo con il compito di “spezza-digiuno”. Non deve
sostituirsi alla colazione, né avere un apporto calorico eccessivo. Lo spuntino piace molto ai bambini, perché rappresenta una pausa dalle loro attività di studio o ludiche e consente di recuperare le forze (fisiche e psichiche) per riprendere con un migliore sprint le restanti attività giornaliere.

Spuntino o spuntone?

La funzione di questo piccolo pasto sotto il profilo nutrizionale è di coprire una piccola percentuale del fabbisogno calorico giornaliero, con la caratteristica di essere vario e particolarmente digeribile. Un problema importante è rappresentato dalle porzioni esagerate proposte dai genitori.
Le proposte dovrebbero rispondere ai criteri della sana ed equilibrata alimentazione e dei gusti del bambino/ragazzo e del momento di assunzione. Un suggerimento utile viene dalla ripartizione percentuale del fabbisogno calorico indicata dai Larn, 2014 che per lo spuntino corrisponde al 5% del Fabbisogno Calorico Giornaliero. Lo scopo dello spuntino è fornire energia “a rapido consumo” per prevenire il calo di attenzione e di umore, tipici della tarda mattinata ed evitare intervalli tra i pasti superiori alle 4-5 ore.

Le caratteristiche dello spuntino ideale

Ricco di alimenti sani.
Non troppo ricco di zuccheri per evitare la sonnolenza post assunzione.
Facilmente digeribile e non troppo saziante per arrivare con un appetito adeguato al pranzo e favorire la concentrazione.
Semplice e pratico da trasportare e da mangiare.
Buono e gradito per evitare lo scambio delle merende tra i compagni.
Diverso per ogni giorno della settimana.

Gli spuntini da evitare

Yogurt e budini ripieni di panna e zuccheri.
Bevande gassate, ricche di zuccheri e coloranti, alcuni tipi di succhi di frutta. È consigliato bere solo acqua oppure, non tutti i giorni, succhi di frutta da scegliere con la massima percentuale di frutta. Se si consuma lo spuntino in casa spremute o centrifugati di frutta e verdure sono l’ideale.
Panini con affettati o formaggi.
Patatine fritte, fritti industriali (ricchi di sale e grassi)

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni