Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconNews
line break icon

In pieno 2018, un nuovo scisma scuote i cristiani

ORTHODOX

Saint-Petersburg Theological Academy-(CC BY-ND 2.0)

Aleteia - pubblicato il 25/10/18

Verso l’unione dei cristiani

Fino al XX secolo, i leader della Chiesa cattolica e delle Chiese ortodosse non avevano realizzato alcun incontro dallo scisma del 1054.

La prima riunione è avvenuta nel 1964, quando Papa Paolo VI ha incontrato a Gerusalemme il Patriarca Ecumenico di Costantinopoli Atenagora ed entrambi hanno sollevato le scomuniche reciproche in vigore da 910 anni.

Da quello storico incontro, il dialogo si è approfondito. Papa Giovanni Paolo II è stato uno dei principali promotori di tutti i tempi del dialogo ecumenico e interreligioso, sottolineando con forza la necessità della “comunione affettiva”prima di arrivare alla “comunione effettiva”.

Papa Benedetto XVI si è recato in Turchia nel 2006 per far visita al Patriarca Ecumenico Bartolomeo, che ha ricambiato la visita nel 2008 in occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo. In quell’occasione, il Papa e il Patriarca hanno pronunciato un’omelia congiunta e hanno recitato insieme il Credo in greco. Nello stesso anno, Bartolomeo ha partecipato al Sinodo dei Vescovi in Vaticano.

BARI,POPE FRANCIS
Antoine Mekary | Aleteia
Pope Francis waves next to Ecumenic Patriarch of the Orthodox Church, Bartolomeo I at the end of their visit of the crypt with the tomb of Saint Nicholas at the Pontifical Basilica of St Nicholas in Bari, in the Apulia region in south Italy, on July 7, 2018.

Nel 2013 Bartolomeo ha partecipato alla Messa di inaugurazione del pontificato di Francesco, un fatto inedito dallo scisma del 1054. Nel 2014 Francesco e Bartolomeo hanno ripercorso i passi di Paolo VI e Atenagora per celebrare i 60 anni dell’incontro di Gerusalemme. Poco dopo, Bartolomeo è tornato in Vaticano quando Papa Francesco ha riunito per un momento di preghiera i Presidenti di Israele e Palestina. Francesco ha anche dedicato una sezione della sua enciclica Laudato Si’ agli insegnamenti di Bartolomeo sulla cura dell’ambiente. Nel 2017 il Papa si è poi reso disponibile ad alterare la data in cui i cattolici celebrano la Pasqua, per festeggiarla in simultanea con gli ortodossi.

I rapporti tesi tra cattolici e ortodossi russi

Uno dei passi più importanti ancora pendenti nell’avvicinamento tra le Chiese ortodosse e il cattolicesimo era l’incontro tra un Papa e un Patriarca di Mosca.

Questo evento è particolarmente importante per il grande peso della Chiesa russa all’interno del mondo ortodosso, visto che si tratta della Chiesa ortodossa autocefala più consistente a livello numerico, con circa 150 milioni di fedeli, praticamente la metà del totale.

L’incontro era complicato principalmente per le accuse di proselitismo rivolte dagli ortodossi russi ai cattolici del Paese, anche se solo l’1% dei russi è cattolico.

Le relazioni sono migliorate a seguito di incontri sempre più frequenti tra le delegazioni delle due Chiese.

Come il suo predecessore, il Patriarca Kirill si è sempre mostrato molto critico per quanto riguarda la Chiesa cattolica, ma aprendo il sinodo dei vescovi ortodossi russi nel 2013 ha riconosciuto la “necessità di unire le forze in difesa dei valori tradizionali cristiani e contrastare alcune minacce della modernità, come l’aggressivo secolarismo, che minaccia le base morali della vita sociale e privata, la crisi dei valori della famiglia e la persecuzione e discriminazione dei cristiani nel mondo”.

L’incontro tanto desiderato tra un Papa e il Patriarca di Mosca ha avuto finalmente luogo nel febbraio 2016, quando Francesco e Kirill si sono riuniti all’Avana durante il viaggio apostolico del Papa a Cuba e in Messico.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
chiesa ortodossapatriarca bartolomeorussiascismaucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni