Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconFor Her
line break icon

La lezione di Angelica morta a 26 anni di fibrosi cistica: l’amore sovrasta ogni cosa

ANGELICA ANGELINETTA

Facebook I Angelica Angelinetta

Silvia Lucchetti - pubblicato il 23/10/18

Sono nata con la Fibrosi Cistica tra le braccia di due genitori meravigliosi

Gli occhi di Angelica parlano di lei, trasmettono dolcezza, pazienza, hanno la luce della speranza e dei sogni. Non la conoscevo prima di leggere i titoli dei giornali stamattina e la cosa che più mi ha emozionato è la profonda riconoscenza che non dimenticava mai di esprimere nei confronti della vita e di tutte le persone che le erano accanto, soprattutto la sua famiglia. Oggi nel Vangelo Gesù dice “Siate pronti” ed io ho pensato a questa ragazza. Ecco cosa scriveva sulla sua pagina Facebook:

“Sono nata con la Fibrosi Cistica tra le braccia di due genitori meravigliosi. Mi hanno riempita di dolcezza e forza ogni giorno, mi hanno curata con precisione e determinazione. Le terapie giornaliere non erano altro che un’ulteriore dimostrazione d’amore, un’occasione per riempirmi di coccole ed attenzioni”.
View this post on Instagram

A post shared by Angelica Angelinetta (@angelicaangel)

Mia sorella tiene sempre stretta la mia mano

“La mia meravigliosa sorella tiene stretta la mia mano sin da quando eravamo piccine, non mi ha mai fatto sentire diversa ma mi ha trasmesso tutto il suo essere speciale. Hanno trasformato ricoveri, flebo, punture, aerosol e antibiotici in una quotidianità necessaria ma per niente pesante”.

Vivere è la cosa più bella del mondo

Mi stupisce la profonda consapevolezza di Angelica, la capacità di accettare la sua storia e quindi la fibrosi cistica senza arrendersi e senza maledire.

“Crescere con questa malattia significa capire che vivere è la cosa più bella e rara al mondo e che i più, esistono solamente. Significa amare profondamente e sorridere con il cuore, vedere le cose in maniera diversa, meditare sulla mia vita con urgenza appassionata”.




Leggi anche:
L’incredibile viaggio di Christian: 4mila Km per la fibrosi cistica. Il Papa: vai avanti!

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
malattia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni