Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconStile di vita
line break icon

Pensare positivo serve davvero a qualcosa?

SMILE

Photo by Kal Loftus on Unsplash

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 19/10/18

Ci sono sempre più prove scientifiche e sperimentali sul potere del pensiero nella nostra vita, in senso sia positivo che negativo

Il pensiero positivo è una vera forza, e chiunque lo eserciti vedrà come con questo sia in grado di progredire e di far bene al mondo. E non è una semplice opinione o una teoria, ma una realtà verificata.

I ricercatori del dipartimento di Fisiologia dell’Università di Columbia (Stati Uniti), usando isotopi radiattivi come marcatori biologici nelle immunoglobuline umane (proteine ed elementi delle difese biologiche dell’organismo) hanno dimostrato che basta solo un minuto di pensieri negativi e autodistruttivi perché si alteri per 6 minuti la propria capacità immunologica.

Il dottor Martin Seligman, creatore del concetto di Psicologia Positiva, dimostra con argomentazioni irrefutabili e una cospicua ricerca scientifica che le persone ottimiste e positive hanno superato gravi malattie, tragedie personale e situazioni conflittuali. Grazie al fatto di aver pensato in modo positivo mentre intorno a loro tutto crollava, sono diventate degli eroi e hanno salvato la propria vita.


HAPPY WOMAN

Leggi anche:
Scoprite come il pensiero positivo può cambiarvi la vita

Per questo, è importante rendersi responsabili di quello che si pensa di se stessi, della propria realtà, degli altri e del futuro. Siamo totalmente compartecipi di quello che ci accadrà in un futuro prossimo, ciascuno di noi è il proprio premio e il proprio castigo. Ogni pensiero, atteggiamento, emozione e azione tesse la trama della vita che si conduce.

Il flusso energetico del pensiero positivo genera le cause, l’esistenza visibile riflette gli effetti. Immaginate la vostra salute, la soluzione ai vostri problemi personali, il successo della vostra impresa e dei vostri ideali.

La forza del pensiero positivo agisce nell’esistenza se ce ne serviamo in modo controllato, orientato, concentrato e rilassato.

La maggior parte dell’organizzazione della nostra vita e dei risultati che otteniamo è legata alle convinzioni di base, alle nostre certezze immaginarie. Quando il pensiero positivo si trasforma in una certezza nella nostra vita, anche la vita stessa si trasforma.

Tags:
pensare positivo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni