Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Com’è la personalità del misogino?

WOMEN
Chayathorn Lertpanyaroj - Shutterstock
Condividi

Perché un uomo arriva a rifiutare le donne?

Uomini che non accettano la figura della donna nella propria vita o nella società, che hanno bisogno delle donne per poterle odiare, che vivono di invidia, odio, complessi, e dimostrano con il loro comportamento la propria incapacità di amare, di accettare l’altro sesso…

Spesso si presentano come persone gentili, educate, che si sanno relazionare agli altri, ma il tempo mostra come sono davvero – persone incapaci di accettare e amare le donne perché vogliono considerarle inferiori.

Qual è la causa del comportamento di un misogino?

La psicologia ci porta a vedere sempre le cause di questo tipo di atteggiamento. Prevale l’odio, l’invidia per il successo o le capacità della donna, vista come membro di una “razza imperfetta”.

Gli uomini con comportamenti misogini di maltrattamento e odio nei confronti delle donne in genere hanno storie simili: una madre ostile, difficile, o che li ha abbandonati nell’infanzia, o ancora malata di depressione o di qualche altro disturbo mentale o con una dipendenza. Possono anche aver avuto una madre con una personalità debole o passiva-dipendente.

WOMAN
Mikedotta - Shutterstock

Spesso i misogini trovano donne che soffrono di molte carenze e sono state al contempo vittime di maltrattamenti, con la conseguenza di una bassa autostima. Hanno avuto storie di abbandono o disamore per varie ragioni, hanno subìto l’assenza della madre o del padre.

Sono donne che hanno bisogno di amare qualcuno per riempire il loro vuoto, e finiscono per trovare persone per le quali il maltrattamento è una forma di vincolo che arriva in modo simile all’amore che hanno ricevuto. È come se l’amore fosse unito ai maltrattamenti. È quello l’amore che cercano, e trova uomini misogini.

Lo stesso accade quando si verifica la combinazione di padre rigoroso e madre vittima. Il bambino cresce giudicando la madre, sottoposta a maltrattamenti e abusi da parte del marito. Finisce così per pensare che sia normale, e immagazzina questa informazione nel suo inconscio.

In quella famiglia c’è una madre afflitta, triste e sminuita, che non ha alcuna autorità per esprimere la propria angoscia. Una madre che diventa insensibile, depressiva, e per sopportare la situazione inizia a ingerire alcool, a drogarsi o ad automedicarsi, assumendo un comportamento distruttivo che finisce per influire su di lei a livello fisico e morale, spesso portandola alla morte.

Il bambino, che non capisce cosa succede, prova rancore nei confronti del comportamento della madre, non lo giustifica, e trasforma quell’avversione in un profondo risentimento nei confronti delle donne con cui si relaziona nel corso della sua vita.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni