Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconStile di vita
line break icon

7 insegnamenti di 7 grandi santi che vi cambieranno la vita

SANTI

Catholic Link

Catholic Link - pubblicato il 19/10/18

3. “v = V = S” – San Massimiliano Maria Kolbe

“È solo un’equazione. La v minuscola è la nostra volontà. La V maiuscola è la volontà di Dio. Quando queste volontà si scontrano si verifica il dolore, la sofferenza. Quando queste due volontà si identificano, quando la nostra volontà si identifica con quella di Dio, c’è la santità, la pace del cuore. Semplice, vero?” (Massimiliano Kolbe per Maria Winowska).

Questo grande santo, esempio di amore e di fede, ci invita a identificare la Volontà di Dio con la nostra. In sintesi, significa che il mio volere dev’essere quello di Dio. In questo modo si crea un’unione di volontà che ci porta a camminare nella santità e nella pace del cuore, sapendo che procediamo con passo saldo e in ogni momento stiamo realizzando il desiderio del nostro Creatore. È difficile? Sì, come tutto nella vita spirituale, ma dobbiamo almeno iniziare a pensarci.

Discernete (accompagnati da una guida spirituale) qual è la Volontà di Dio per la vostra vita, e poi discernete sui vostri desideri, su ciò che volete. Se scegliete il cammino, del bene vedrete che la Volontà di Dio e la vostra convergono in una stessa strada. Provateci!

4. “La malattia più grande” – Santa Teresa di Calcutta

“La più grande malattia dell’Occidente oggi non è la tubercolosi o la lebbra; è non essere voluti, non essere amati, e che nessuno si preoccupi per noi. Possiamo curare le malattie fisiche con la medicina, ma l’unica cura per la solitudine, la disperazione e la mancanza di speranza è l’amore. Tanti al mondo muoiono per un pezzi di pane, ma molti di più muoiono per un po’ d’amore. La povertà dell’Occidente è un tipo diverso di povertà – non è solo una povertà di solitudine, ma anche di spiritualità. C’è una fame d’amore come c’è una fame di Dio” (Il Cammino Semplice).

Madre Teresa conosceva molto bene il cuore umano. Ha saputo difendere e assistere i poveri che avevano bisogno di cibo e cure, ma ha saputo anche non esitare di fronte a tutta l’Assemblea delle Nazioni Unite esortando i leader mondiali a concentrarsi sui più deboli. Questa santa straordinaria ci mette in guardia su una grande malattia: la mancanza d’amore. Amare è divino, perché Dio è amore! Ogni volta che scegliamo di amare stiamo scegliendo Dio. San Giovanni della Croce diceva: “Dove non c’è amore, metti amore e trarrai amore”. Che grande verità nella vita del cristiano! Ci sono fame e sete d’amore. Rimarremo a braccia incrociate? Insieme a Madre Teresa vi invita ad amare, a scegliere consapevolmente l’amore. Solo così potrete guardare Dio in volto. Provateci!

5. “Cosa farebbe Cristo al posto mio?” – Sant’Alberto Hurtado

“Di fronte a qualsiasi problema, di fronte ai grandi della terra, ai problemi politici del nostro tempo, ai poveri, ai loro dolori e alle loro miserie, di fronte alla defezione dei collaboratori, alla scarsità di lavoratori, all’insufficienza delle nostre azioni… Cosa farebbe Cristo se fosse al mio posto? (…) Devo fare quello che penso farebbe Cristo” (A. Lavín, o.c., p. 24-25)

Papa Francesco ha chiamato questa domanda “il contrassegno” che non dobbiamo dimenticare. Sant’Alberto Hurtado ci insegna una chiave importante del discernimento. Piuttosto che rimuginare dentro di noi per capire cosa fare, dobbiamo chiedere a Dio cosa farebbe se fosse nei nostri panni. Cosa farebbe Cristo al posto mio? Di fronte alle situazioni di ingiustizia, alla povertà, alla violenza nelle strade, alla mia famiglia divisa, a quell’amicizia che sto perdendo… Cosa farebbe Cristo al posto mio?

Questo insegnamento deve accompagnarci per tutta la vita. Chiedete a Dio cosa farebbe e decidete di agire. Citerò ancora San Giovanni della Croce, un maestro della vita spirituale, che diceva: “Le opere sono amori, non buone ragioni”. E allora niente paura, pregate e chiedete a Dio!

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
insegnamentisanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni