Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Globalizzare la carità” con l’aiuto del cinema (FOTO)

Finding Vince 400
Father Tomasz Mavric and Clarence Gilyard at St. Peter Square
Condividi

La sfida della Famiglia Vincenziana con il festival "Finding Vince 400" in corso a Roma

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

La cornice è il Centro Mariapoli a Castel Gandolfo, una struttura che fu donata da Giovanni Paolo II ai Focolarini di Chiara Lubich per ringraziarli del loro carisma e della loro opera a favore della Chiesa. Questo centro congressi è dunque il luogo ideale per il Festival “Finding Vince 400” voluto dalla Famiglia Vincenziana per festeggiare i quattrocento anni del loro carisma con una associazione peculiare: arte e carità.

L’arte parla a tutti, come l’amore

A fare gli onori di casa è padre Tomasz Mavric, superiore generale della Congregazione della Missione, che ci introduce alle ragioni forti di questa scelta: «dobbiamo globalizzare la carità, è questo lo scopo del nostro Festival» ci dice «l’arte è capace di parlare a tutti, di raggiungere il cuore, e superare le barriere ecco perché abbiamo scelto di fare questo Festival, il cinema raggiunge i giovani e tutto il mondo, dobbiamo saper proporre cose buone». Padre Tomasz è fiducioso, sa che questa prima edizione è un esperimento, ma che la strada è quella giusta «Il mondo del cinema è spesso collegato al gossip, oppure a contenuti discutibili, ma tutto questo può cambiare e coinvolgere attori, produttori, registi per aiutarli a raccontare il bello e il buono è una grande occasione». Un atteggiamento paolino, pragmatico.

Tre giorni di tavole rotonde e proiezioni, molti i giovani che seguiranno le proiezioni e gli incontri con i molti attori e registi italiani e americani presenti al Festival. Tra gli ospiti internazionali Sheree Wilson, attrice televisiva molto nota per le sue interpretazioni in serie di grande successo come Dallas e Walker Texas Ranger, ospite assieme al suo collega Clarence Gilyard che del Festival è amico e direttore artistico. Così Sheree Wilson in un video di presentazione del Festival.

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni