Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 27 Luglio |
San Pantaleone
home iconChiesa
line break icon

Il Papa su Facebook fa gli auguri ai brasiliani e bacia la Madonna di Aparecida (VIDEO)

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 12/10/18

Nei confronti della Vergine, Patrona del Brasile, Bergoglio nutre una profonda devozione. Il video è diventato virale

L’11 ottobre, al Sinodo, monsignor Vilsom Basso, vescovo di Imperatriz (Brasile), ha realizzato un video, diventato virale su facebook, in cui Papa Francesco saluta il popolo brasiliano in occasione della Festa odierna della Madonna della Concezione Aparecida, Patrona del Brasile.

Nel video si vede il Papa che, prima di lasciare il messaggio (in spagnolo) bacia la statua della Madonnina:

«Al popolo del Brasile – ha detto Bergoglio – il mio cordiale saluto in questa festa di Nostra Signora di Aparecida. Possa ognuno di voi incontrarla nel suo cuore, così come i pescatori la incontrarono nel fiume. Cercate nelle acque dei vostri cuori e la troverete, perché Lei è madre. Ella possa accompagnarci. E pregate per me» (Vatican News, 12 ottobre).




Leggi anche:
Era andato ad Aparecida a chiedere il miracolo della guarigione del fratello, ma non immaginava cosa sarebbe successo a lui

L’omaggio durante la Gmg

Papa Francesco ha una profonda devozione per la piccola statuina di Aparecida, alta solo 40 centimetri. Già nel corso della Giornata Mondiale della Gioventù a Rio, nel 2013, si era recato personalmente ad omaggiarla.

Ritrovamento miracoloso

Ritrovata all’alba del 12 ottobre 1717 da tre pescatori, nelle acque del fiume Paraiba, la statuina racconta sempre Vatican News, venne posta all’interno di un’umile capanna e nel giro di poco tempo la notizia della pesca miracolosa si diffuse nei villaggi vicini.




Leggi anche:
Il giorno in cui Nostra Signora Aparecida ha visitato lo spazio

“Apparsa”

Ogni sera, un gruppo sempre maggiore di pescatori cominciò a rendere omaggio alla statua della Vergine Maria e a pregare il rosario. Le dettero il nome di “Aparecida”, cioè “Apparsa”. Col tempo la folla divenne talmente grande che venne eretta una prima cappella e poi, nel 1737, una ancora più grande. Molte le testimonianze di grazie e di miracoli che ebbero luogo in quel Santuario.




Leggi anche:
La potente devozione a Nostra Signora Aparecida

Tags:
sinodo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni