Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dio schiaccia il serpente con l’umiltà di Maria

© Godong Photononstop AI
France, Paris, Snake symbolising temptation.
Condividi

Ai ragionamenti del male si risponde con un fatto, la logica del diavolo si frantuma davanti al calcagno della Madonna e alla Croce di suo Figlio

In quel tempo, dopo che Gesù ebbe sciaccato un demomio, alcuni dissero: «E’ in nome di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni».
Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.
Egli, conoscendo i loro pensieri, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra.
Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl.
Ma se io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl, i vostri discepoli in nome di chi li scacciano? Perciò essi stessi saranno i vostri giudici.
Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, è dunque giunto a voi il regno di Dio.
Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, tutti i suoi beni stanno al sicuro.
Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via l’armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino.
Chi non è con me, è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde.
Quando lo spirito immondo esce dall’uomo, si aggira per luoghi aridi in cerca di riposo e, non trovandone, dice: Ritornerò nella mia casa da cui sono uscito.
Venuto, la trova spazzata e adorna.
Allora va, prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui ed essi entrano e vi alloggiano e la condizione finale di quell’uomo diventa peggiore della prima ». (Lc 11,15-26)

Quando si pensa al male non bisogna mai dimenticare come nei secoli il pensiero cristiano ha avuto sempre più la consapevolezza che al buio atroce e orribile di cui è portatore ha contrapposto la luce e la semplicità di Maria. Ai ragionamenti del male il cristianesimo contrappone il calcagno di Maria. Ecco il legame che esiste tra il piede di Maria e la testa del serpente. Dio schiaccia e umilia il male attraverso l’umiltà e l’azione di questa donna, Maria.

Non bisogna mai mettersi a dialogare con i ragionamenti del male. Mai mettersi ad entrare nella logica della teologia del serpente. I suoi ragionamenti possono solo essere schiacciati da un fatto. In questo senso anche il più piccolo e umile fatto è superiore al complicato e contorto pensiero del serpente. La fede in Gesù è la fede in un fatto non in una teologia di idee a favore o contro Dio. Ma capisco i contemporanei di Gesù che pensavano che Lui scacciasse i demoni per mezzo dei demoni. Li capisco semplicemente perché è il mondo che ci ha educati così, e ci ha inculcato che al male si risponde con il male.

Gesù non è semplicemente più forte del male. È forte perché non è male, e non agisce come il male: “Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche Satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio”. La venuta di Gesù ha vinto il male perché il male si nutre dell’oscura e diabolica logica di “azione-reazione”. Cristo risponde al male con la Sua Croce. Contrappone all’abisso del male, l’infinito abisso dell’amore che dà la vita. Solo l’amore vince. E vince anche quando sembra che perde. Anzi, vince perdendo. Perché anche il “fallimento” della Croce è un fatto nettamente superiore ad ogni logica malvagia. 

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.