Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il Papa parla del peccato dell’élite “che piace tanto a Satana”

POPE FRANCIS
Antoine Mekary | ALETEIA
Condividi

Il Pontefice firma un libro-intervista sull'Ave Maria e ricorda che “Maria non può essere la mamma dei corrotti, perché i corrotti vendono la mamma”

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

C’è un peccato “che piace tanto a Satana”: il peccato dell’élite. “L’élite non sa cosa significa vivere nel popolo e quando parlo di élite non intendo una classe sociale: parlo di un atteggiamento dell’anima”, si legge nell’ultimo libro che Papa Francesco ha dedicato all’Ave Maria (Rizzoli), presentato l’8 ottobre a Roma.

Ecco le immagini della presentazione del testo:

Nel libro, il Papa denuncia il peccato dell’élite nella Chiesa e al di fuori di essa e attacca i corrotti che non amano la Vergine, capaci di “vendere la mamma” con una scelta “satanica”, e ammette di essere “un peccatore”.

Francesco porta quindi a esempio Maria, madre di Gesù, una “ragazza normale”, sempre al servizio, anche di suo Figlio, che ha sofferto per Lui e ha condotto una vita casta accanto allo sposo Giuseppe. Maria rappresenta anche il popolo di Dio. Francesco parla di una Chiesa che è popolo, popolo di Dio appunto, e ricorda Giovanni Paolo I, che sottolineava come Dio sia padre e madre (Isaia 49, 15).

Al diavolo piacciono le élites

“La normalità è vivere nel popolo e come il popolo. È anormale vivere senza radici in un popolo, senza collegamento con un popolo storico. In quelle condizioni nasce un peccato che piace tanto a Satana, il nostro nemico: il peccato dell’élite. L’élite non sa cosa significa vivere nel popolo e quando parlo di élite non intendo una classe sociale: parlo di un atteggiamento dell’anima. Si può appartenere a una Chiesa di élite. Però, come dice il Concilio nella Lumen gentium, la Chiesa è il santo popolo fedele di Dio. La Chiesa è popolo, il popolo di Dio. E al diavolo piacciono le élite”, ha scritto il Papa. Il prologo del testo è stato anticipato oggi dal Corriere della Sera.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.