Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Santi Crispino e Crispiniano
Chiesa

Niente sesso primo del matrimonio? Un padre sinodale avverte: la Chiesa corre due rischi

Photobirdua | Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 08/10/18

Il divieto ecclesiale di far sesso prima del matrimonio è un problema anche per i giovani cattolici. Inevitabile che venisse a galla fin dalle prime battute del Sinodo dei vescovi dedicato alle nuove generazioni.

A sollevare la questione, come ha spiegato il prefetto vaticano della Segreteria per la Comunicazione, Paolo Ruffini, durante il briefing con la stampa, un padre sinodale, che per motivi di privacy resta anonimo.

La castità pre-matrioniale

Ruffini ha informato che «il tema del sesso e della castità pre-matrimoniale, dell’astinenza prima delle nozze» è stato trattato da uno dei padri sinodali, che ha sottolineato come la posizione della Chiesa su questo aspetto pone «due rischi: da una parte rischia di far sposare le coppie prima del tempo di un’adeguata maturazione della loro volontà, dall’altra di provocare un allontanamento dal sacramento di chi non riesce a vivere la vita di coppia senza rapporti sessuali».




Leggi anche:
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» «Eh… vediamo…»

Ragazzi che “perdiamo per un po’”

Questo padre sinodale, ha precisato Ruffini, «ha voluto spiegare che “questa è un cosa alla quale ci troviamo di fronte”, insomma un tema da tener presente» e «ha detto che rispetto a questo divieto, ci sono ragazzi che “perdiamo per un po’”, alcuni ritornano, altri “li perdiamo per sempre”» (Avvenire, 7 ottobre).




Leggi anche:
Una fake news che è ora di smontare: la Chiesa è contro il sesso!

Come risolvere la questione?

Quello del sesso prima delle nozze è un tema su cui “è opportuno riflettere”, ha assicurato il prefetto, lasciando così intravedere la possibilità che la materia possa essere oggetto del documento finale del Sinodo. Lasciando cadere il divieto? Valorizzando il ruolo della coscienza dei singoli? Suggerendo la via del discernimento ai confessori? Il come potrebbe essere trattato questo argomento resta al momento resta ancora difficile da prevedere.




Leggi anche:
Vogliamo aspettare fino al matrimonio, ma dovremmo fare qualcosa per prepararci al sesso?

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
matrimoniosesso
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni