Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando le rose mettono in fuga in diavolo: una tradizione domenicana

DOMINICAN SISTERS
Condividi

Con il Rosario, il popolo cristiano si mette alla scuola di Maria, per lasciarsi introdurre alla contemplazione della bellezza del volto di Cristo e all’esperienza della profondità del suo amore.

Giovanni Paolo II, Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae

Perché benedire le rose nella festa della Madonna del Rosario?

Per molti secoli, la devozione al Rosario è stata affidata dalla Chiesa in modo particolare all’Ordine domenicano. Ancora oggi, le parrocchie domenicane osservano la festa della Madonna del Rosario con una recita pubblica del Santo Rosario, la benedizione dei rosari e la benedizione e distribuzione di rose (o di petali di rosa). I petali potrebbero sembrare un sacramentale un po’ particolare, ma è geniale collegare questo fiore particolare e la potente preghiera della Vergine.

Una rosa con un altro nome

Il nome del Rosario deriva dal termine latino rosarium, intendendo una ghirlanda o un bouquet di rose. Nel IV secolo, Gregorio Nazianzeno parla di “realizzare una ghirlanda per la Vergine Maria”. La ghirlanda qui indica la stessa cosa di corona. Secondo leggende tedesche e spagnole del XIII secolo, un monaco vide le “Ave” che offriva a Maria diventare una catena di rose.

Che splendida immagine! Papa Leone XIII dice: “Quando salutiamo Maria con il saluto angelico ‘piena di grazia’, presentiamo alla Beata Vergine, nella ripetizione delle nostre parole di lode, rose che emettono il profumo più gradevole”. Ogni preghiera offerta attraverso Maria assume il senso di una rosa sistemata amorevolmente.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni