Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Moscardin
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Quando le rose mettono in fuga in diavolo: una tradizione domenicana

DOMINICAN SISTERS

DeMontfortMusic | Youtube

Padre Patrick Briscoe - pubblicato il 08/10/18

Con il Rosario, il popolo cristiano si mette alla scuola di Maria, per lasciarsi introdurre alla contemplazione della bellezza del volto di Cristo e all’esperienza della profondità del suo amore.

Giovanni Paolo II, Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae

Perché benedire le rose nella festa della Madonna del Rosario?

Per molti secoli, la devozione al Rosario è stata affidata dalla Chiesa in modo particolare all’Ordine domenicano. Ancora oggi, le parrocchie domenicane osservano la festa della Madonna del Rosario con una recita pubblica del Santo Rosario, la benedizione dei rosari e la benedizione e distribuzione di rose (o di petali di rosa). I petali potrebbero sembrare un sacramentale un po’ particolare, ma è geniale collegare questo fiore particolare e la potente preghiera della Vergine.

Una rosa con un altro nome

Il nome del Rosario deriva dal termine latino rosarium, intendendo una ghirlanda o un bouquet di rose. Nel IV secolo, Gregorio Nazianzeno parla di “realizzare una ghirlanda per la Vergine Maria”. La ghirlanda qui indica la stessa cosa di corona. Secondo leggende tedesche e spagnole del XIII secolo, un monaco vide le “Ave” che offriva a Maria diventare una catena di rose.

Che splendida immagine! Papa Leone XIII dice: “Quando salutiamo Maria con il saluto angelico ‘piena di grazia’, presentiamo alla Beata Vergine, nella ripetizione delle nostre parole di lode, rose che emettono il profumo più gradevole”. Ogni preghiera offerta attraverso Maria assume il senso di una rosa sistemata amorevolmente.

  • 1
  • 2
Tags:
diavolodomenicanisanto rosariovergine maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
CONFESSION, PRIEST, WOMAN
Gelsomino Del Guercio
Segreto, psicologo e assoluzione: 3 consigli per una corretta Con...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni