Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Febbraio |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Come aiutare i bambini a sviluppare la virtù della fedeltà

FAMILY

Rafal Olechowski - Shutterstock

Dolors Massot - pubblicato il 08/10/18

La maggior parte dei genitori ha già iniziato a farlo pur senza accorgersene...

“Mamma e papà si amano, e amano me”. È questo il messaggio che può rendere felice un bambino. Riguarda tutto il fatto di sapere che si è amati nella propria famiglia, e il crescere nell’amore. Vedere che i genitori amano i fratelli è ovviamente un altro aspetto fondamentale del senso di sicurezza che offre una sana famiglia amorevole.

A volte i genitori si preoccupano di trovare dei modi per spiegare ai propri figli valori e virtù, ma il fatto è che probabilmente hanno già fatto buona parte del lavoro ancor prima di aver aperto bocca, attraverso l’esempio.

Il potere dell’esempio

Quando i bambini di qualsiasi età vedono che i loro genitori si vogliono bene e sono fedeli l’uno all’altro, questo fatto dà loro la pace del cuore. Si sentono sicuri nel santuario della famiglia, e intuiscono che anche se qualcosa dovesse andare storto, finché i genitori sono uniti non può accadere nulla di troppo negativo.

I bambini hanno una sensibilità molto speciale che individua qualsiasi cosa: il dispiacere di mamma, la rabbia di papà, un’espressione del volto poco gentile o scontenta, la mancanza di cura… Colgono immediatamente quando c’è qualcosa che non va in casa, e cercano di capire il loro ruolo nella situazione.

Quando i genitori vivono la fedeltà, i bambini imparano subito cosa significa: agire in un modo che onori e rispetti un impegno nei confronti di qualcosa o qualcuno, con lealtà e sostegno. Lo vedono, ad esempio, nell’impegno e nel sostegno duraturo dei nonni, che si prendono cura l’uno dell’altro e si dicono ancora “Ti voglio bene” dopo molti decenni di matrimonio.

Quando mamma e papà si rispettano, si ascoltano, fanno attenzione ai desideri dell’altro, si baciano e si abbracciano… viene notato. I bambini sanno dire quando papà ha occhi solo per mamma, e quando mamma fa capire chiaramente che papà per lei è l’unico. Notano anche le esitazioni, se ce ne sono.

La fedeltà implica il fatto che la coppia abbia superato la prova del tempo, che i genitori potrebbero aver scelto altri sposi o partner e tuttavia hanno preferito quello con cui stanno.




Leggi anche:
Non smettiamo di insegnare le preghiere e di raccontare storie ai bambini

Ciò che conta di più

I bambini riescono a vedere che si tiene fede ai voti nuziali, e quei voti sono ricordati dalle foto del matrimonio. Non importa se hanno gli angoli sono piegati o sono scolorite. I piccoli imparano che siamo fedeli quando rimaniamo saldi in quello a cui crediamo, indipendentemente da ciò che ci piacerebbe fare.

La fedeltà è la più grande e più importante forma di successo. Sembra che altri amici siano diventati ricchi più velocemente, o che abbiano più successo nella loro carriera, o che un altro parente abbia sposato una persona più attraente con un corpo scolpito dal lavoro in palestra? Ciò che conta di più per i vostri figli è che mamma e papà siano felici e irradino quella gioia in casa. Un abbonamento in palestra o una crociera ogni anno non è un buon sostituto.


NEMBRINI RITORNO DA SCUOLA

Leggi anche:
Nembrini: non “com’è andata oggi a scuola?” ma “sono contenta che sei qui” (VIDEO)

Anche i bambini possono essere fedeli

I bambini devono aspettare fino al matrimonio per mettere in pratica la fedeltà che vedono nei loro genitori? Ovviamente no! Hanno moltissime opportunità per esercitarsi ad essere fedeli:

  • Essere fedeli ad amici e compagni;
  • Essere fedeli ai loro impegni e alle responsabilità scolastiche;
  • Essere fedeli agli insegnanti;
  • Essere fedeli alle loro convinzioni (perché hanno già un’idea di come si vive la giustizia, ad esempio);
  • Essere fedeli a ciò in cui credono, anche se qualcuno li deride;
  • Essere fedeli alla loro famiglia e alle loro responsabilità in quel contesto – compiti, impegni familiari, il dovere di aiutare i fratelli…

Nessuno di noi è perfetto, ma se i nostri figli vedono che ci sforziamo di essere fedeli nella nostra vita quotidiana e facciamo del nostro meglio per riprenderci quando sbagliamo, faremo loro un dono enorme che li instraderà sulla via della responsabilità e della felicità che può aiutarli a riuscire in quello che conta di più: i rapporti con gli altri – soprattutto con il futuro coniuge – e con Dio.

Tags:
bambinieducazionefedelta
Top 10
See More