Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 errori da evitare per un addio al nubilato ben riuscito

Shutterstock
Condividi

Non si tratta di organizzare attività originali, ma di una vera celebrazione dell'amicizia

Alcune feste di addio al nubilato possono essere davvero di cattivo gusto. Fortunatamente, il concetto è evoluto negli ultimi anni. La festa è un’opportunità non solo per mettere in imbarazzo la sposa, ma anche e soprattutto per divertirsi e rilassarsi in compagnia, tra risate e conversazioni significative.

Cosa serve per organizzare una festa di successo? In primo luogo bisogna tenere bene a mente l’obiettivo di una festa di addio al nubilato: festeggiare l’amicizia con la sposa e renderla felice. Ciò significa sapere cosa le piace e cosa la farà sentire amata. Ecco alcuni errori da evitare quando si pianifica una festa memorabile.

Errore 1: Fare ciò che si vuole anziché quello che vorrebbe la sposa

Una festa di addio al nubilato è l’opportunità perfetta per mostrare alla sposa che la conoscete e le volete bene. È timida e riservata? Non pensate di farla sfilare per strada con un vestito ridicolo. Potreste ridere molto, ma sarebbe il giorno peggiore della sua vita.

Errore 2: Ignorare le preferenze della sposa

Se volete progettare una festa che la sposa possa apprezzare davvero, scoprite cosa le piace e cosa trova divertente. Apprezza il buon cibo? Prenotate in un ottimo ristorante. Riposo e relax? Portatela in una spa. È un tipo avventuroso? Pensate a una notte in campeggio. È sportiva? Affittate biciclette, barche, un campo da tennis… Ama le esperienze estreme? Portatela a saltare col paracadute! Rispettate le preferenze della vostra amica e progettate le attività in base a queste.

Errore 3: Invitare molte o poche persone

Decidere chi invitare a una festa di addio al nubilato può essere una sfida. È difficile stabilire chi è e chi non è abbastanza vicino alla sposa per ricevere un invito. Volete sicuramente evitare di offendere qualcuno o provocare amarezza. In caso di dubbio, chiamate un alleato: lo sposo! Potete anche chiedere alla sposa di stilare una lista degli invitati. In questo modo l’evento non sarà una grande sorpresa, ma eviterete di ferire i sentimenti di qualcuno.

Errore 4: Dimenticare di informare lo sposo

Per garantire una sorpresa di successo avrete bisogno dell’aiuto del futuro marito. E soprattutto non dimenticate di comunicargli la data! Se sta progettando qualcosa di romantico nello stesso giorno e voi siete riuscite a riunire 10 delle migliori amiche della sposa, tutte giunte da lontano per l’occasione, avrete una bella gatta da pelare!

Errore 5: Sforare il budget

Potete aver stabilito un budget, ma quando avete sommato il costo di tutte le attività vi accorgete di averlo sforato. Se accade questo, è possibile che le vostre amiche non possano concedersi il lusso di partecipare. Limitate le spese.

Fate sì che l’amicizia sia l’elemento principale di un addio al nubilato. Divertitevi insieme. Approfittate al massimo di questa opportunità per festeggiare la sposa e l’inizio di un nuovo capitolo della sua vita.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.